Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Animali, 'Chi semina, raccolga': a Monzuno tolleranza zero per i padroni maleducati

Il Comune ha stretto un accordo con le guardie zoofile per tutelare gli animali e contribuire a migliorare il decoro urbano. Sanzioni ai proprietari maleducati che non si raccolgono le deiezioni

Il Comune di Monzuno ha stretto un accordo con ENPA per tutelare gli animali e contribuire a migliorare il decoro urbano.

Approvata un convenzione con il nucleo di Bologna delle Guardie Zoofile dell'ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali: le guardie daranno il loro contributo per la prevenzione e repressione delle infrazioni delle leggi sulla protezione degli animali e la difesa del patrimonio zootecnico.

Si tratta di operatori volontari, ma potranno sanzionare le violazioni di cui verranno a conoscenza per ciò che concerne gli animali e la loro tutela. Potranno quindi monitorare il territorio, effettuare interventi su segnalazione scritta da parte dei cittadini o da parte dell'amministrazione, collaborare per il controllo delle colonie feline censite sul territorio comunale ed eventualmente effettuare il censimento della popolazione canina sul territorio comunale. Saranno resi riconoscibili dalla loro divisa e potranno operare affiancando la polizia municipale oppure autonomamente, potendo comunque contattare gli agenti in caso di necessità.

Inoltre le guardie parteciperanno quando possibile alle manifestazioni promosse dall’Amministrazione comunale per coinvolgere e sensibilizzare la popolazione verso un buon rapporto tra uomo e animali, collaboreranno e con l’Amministrazione comunale nel promuovere una adeguata informazione ai cittadini sul valore sociale del volontariato, sull’importanza del rispetto delle normative, sui comportamenti da osservare nella cura degli animali e nella tutela dell’ambiente.
Il servizio sarà gratuito per i primi sei mesi, dopo di che è previsto un rimborso spese di 1500 € l'anno.

'CHI SEMINA , RACCOLGA'. E' la campagna si sensibilizzazione sull'art. 26, comma 1, del Regolamento Comunale "per la tutela e il benessere degli animali". In altre parole i padroni dei cani hanno l'obbligo di portare con sè paletta e sacchetti e raccogliere le dieiezioni.

Tra le possibili sanzioni che potranno essere operate dalle guardie zoofile ci sono appunto quelle rivolte ai maleducati proprietari di cani che non si preoccupano di raccogliere le deiezioni dei loro animali e contribuiscono così a rendere più sporche strade, marciapiedi e giardini.

Il sindaco di Monzuno Marco Mastacchi: “Negli ultimi anni si è molto intervenuti, sia a livello statale che con regolamenti locali, per porre fine a comportamente violenti o irrispettosi nei confronti degli animali. Purtroppo registriamo che anche nel nostro territorio permangono dei modi di fare indegni di una comunità civile, si pensi per esempio a chi rinchiude il proprio animale in uno spazio insufficiente o non igienico o a chi non si preoccupa se il proprio cane sporca gli spazi comuni.
Questo ultimo tema è particolarmente sentito dalla popolazione perché il decoro pubblico è il primo segnale del senso civico di una comunità.
Dobbiamo constatare le risorse della Polizia Municipale sono limitate e già concentrate su tanti fronti, per tanto ben venga la collaborazione delle Guardie Zoofile dell'ENPA che con la loro presenza avranno un ruolo educativo, di prevenzione e dissuasione. Da parte nostra continueremo con l'opera di prevenzione e divulgazione tramite campagne di comunicazione, come quella “Chi semina raccolga” che abbiamo appena lanciato, però è anche giusto che chi deturpa il decoro urbano sia chiamato a pagare per le sue azioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali, 'Chi semina, raccolga': a Monzuno tolleranza zero per i padroni maleducati

BolognaToday è in caricamento