menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto agenzia Dire

Foto agenzia Dire

Il covid non ferma il Mortadella day: rievocazione storica in centro

Il 24 ottobre di 359 anni fa, nel 1661, il Cardinal Farnese firmò l'editto che disciplinava la produzione del salume

Il Mortadella Day, in un anno segnato dal covid, diventa una rievocazione storica itinerante per le vie del centro di Bologna. Il 24 ottobre di 359 anni fa, nel 1661, il Cardinal Farnese firmò l'editto che disciplinava la produzione del salume.

Quest'anno - riporta l'ageniza Dire - a causa della situazione di incertezza legata alla pandemia, il Consorzio italiano tutela mortadella Bologna ha pensato di festeggiare comunque la ricorrenza, ma con una rievocazione storica all'aperto. Guidato da Franz Campi lo spettacolo itinerante è andato in scena nelle strade del centro di Bologna.

Partendo da Palazzo Pepoli, sede del primo spazio museale dedicato alla Mortadella Bologna, si sono ripercorse le principali tappe della storia di questo salume, attraverso i personaggi noti per averlo molto apprezzato: lo scrittore e pittore Francesco Cavazzoni, che nei suoi viaggi in Terrasanta non mancava mai di portarsi una Mortadella Bologna, nel compositore Gioacchino Rossini, che amava a tal punto la mortadella Bologna da possederne una fabbrica, e la scrittrice Matilde Serao, prima donna italiana a fondare e dirigere un quotidiano, che nelle sue cronache su Bologna citava la mortadella come emblema della fama della città. 

Anche l'eroe dei due mondi, Giuseppe Garibaldi, durante il soggiorno all'isola di Caprera, riceveva dal compagno d'armi bolognese Medardo Bassi, mortadella e tortellini. Il viaggio nel tempo si è concluso in Piazza Maggiore con l'incontro tra il Cardinale Girolamo Farnese, interpretato dall'attore bolognese Andrea Roncato, e Corradino Marconi, presidente del Consorzio. "In un periodo di emergenza e incertezza come questo, abbiamo imparato che possiamo ripartire solo affidandoci alle nostre forti radici, puntando sulle eccellenze del nostro patrimonio", conclude Marconi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento