Cronaca

Bologna dice addio al suo ex sindaco Guido Fanti

Spento ieri all'età di 87 anni, Fanti fu primo cittadino del capoluogo felsineo dal 1966 al 1970, poi divenne primo presidente della Regione Emilia-Romagna

Bologna dice addio al suo ex primo cittadino Guido Fanti, morto ieri all'età di 87 anni. Fanti fu sindaco della città dal 1966 al 1970, poi divenne primo presidente della Regione Emilia-Romagna. Dal  1976  al 1987 Fanti viene eletto deputato nazionale mentre dal 1979 al 1989 è parlamentare europeo; dal 1984 fino  allo scadere del suo mandato ha ricoperto la carica di vicepresidente del Parlamento europeo di Strasburgo.

In lutto il mondo della politica locale. Virginio Merola ha così voluto ricordare il suon predecessore : "E’ con immenso dolore che apprendo della scomparsa di Fanti, che divenne sindaco dopo Giuseppe Dozza, riuscì a interpretare al meglio gli  anni  del  cambiamento,  gettando  le  basi  per la riqualificazione e l’espansione  della  città.  A  lui dobbiamo la salvaguardia del territorio collinare  e l’importante opera di riqualificazione del centro storico. Nel suo  mandato  furono  avviati  importanti  piani  per  realizzare  edilizia popolare  e  sociale.  A  lui  dobbiamo  il  “Fiera District”, figlio della
lungimiranza  di  Fanti  che diede incarico a Kenzo Tange di realizzare una nuova  cittadella.  Il mio ricordo è dunque quello di un uomo che ha saputo
innovare,  sia dal punto di vista culturale che urbanistico, avendo a cuore la città e la tutela del suo patrimonio artistico e architettonico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna dice addio al suo ex sindaco Guido Fanti

BolognaToday è in caricamento