Precipita con l'aereo, morto a 23 anni: chi era la vittima

Appassionato il volo e di rugby, per il giovane verrà osservato un minuto di silenzio nei campi di gioco del prossimo weekend

Non solo pilota di aerei da turismo, ma anche arbitro di rugby. Cordoglio per la morte di Tommaso Battini, 23 anni, di castel San Pietro, deceduto qualche ora dopo il trasporto al Maggiore di Bologna, dopo un incidente aereo. Troppo gravi infatti le ferite riportate dopo che l'aereo ultraleggero che il 23enne stava pilotando è finito per schiantarsi a ridosso di un argine nella frazione di Malacappa, al confine tra Castel Maggiore ed Argelato.

Mentre i carabinieri stanno ricostruendo la dinamica di quanto accaduto la mattina di martedì 11 febbraio, nelle ore immediatamente precedenti l'incidente, dal mondo del volo e del rugby si levano messaggi di condoglianze alla famiglia e ai cari di Battini.

"Non so quanto tempo ci occorrerà per accettare quello che è successo" si legge sulla pagina social del Reno airclub "Oggi è come se ci avessero rubato il futuro. Ti vogliamo bene, Tommy. Ci mancherai immensamente".

Subito dopo l'incidente, ma prima della tragica notizia dalla gestione dell'aviosuperficie dalla quale Battini era decollato ha spiegato a Bolognatoday cosa può essere andato storto. "Questa mattina è uscito con un ultraleggero per un volo di prova e presumiamo che abbia avuto problemi al motore poco dopo il decollo e per questo abbia ritenuto di ritornare in pista ma il motore si deve essere fermato e ha perso velocità".

Battini era anche impegnato come arbitro nel mondo del rugby, aveva frequentato l’Accademia arbitrale di Tirrenia e nella stagione corrente aveva iniziato a collaborare come consulente arbitrale per le Zebre Rugby Club. E per questo la Federazione Italiana Rugby ha proclamato un minuto di silenzio in concomitanza con le partite del prossimo weekend di 13 e 14 febbraio.

Aereo precipitato questa mattina: il VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Grande Fratello Vip, la confessione di Andrea Montovoli: "Sono stato in carcere"

Torna su
BolognaToday è in caricamento