Biciclette, a Bologna nuove rastrelliere per scongiurare furti

Più robusto e funzionale rispetto a quello precedente, il nuovo modello sarà unico per l'intera città

Foto Agenzia Dire

Il Comune di Bologna "ha deciso di individuare un nuovo modello di rastrelliera per la città, lo potremmo definire più robusto e funzionale rispetto a quello precedente. Il nuovo modello sarà unico per l'intera città e sono attualmente in corso le attività amministrative propedeutiche all'implementazione, appunto, del programma di nuova istallazione".

Lo ha detto, ieri nel question time, l'assessore comunale Alberto Aitini, rispondendo alla consigliera della Lega, Francesca Scarano, sui furti di bici. "Ci tengo a ricordare - ha aggiunto Aitini - che il Comune sta investendo anche sulla realizzazione di ciclostazioni, ovvero quei depositi adibiti alla sosta per le biciclette, ad accesso controllato e in particolare in prossimità di punti di particolare interesse per la sosta delle biciclette".

Uno è già stato realizzato alla stazione Roveri e si sta procedendo con il la progettazione di altre cinque ciclostazioni in prossimità di altre stazioni ferroviarie cittadine, "il sistema poi potrà essere ulteriormente ampliato". Quanto infine alle "iniziative di deterrenza del furto di biciclette, da alcuni anni il Comune tramite Tper mette a disposizione dei cittadini il sistema di identificazione Sicur Mark, basato sulla punzonatura del teon un codice alfanumerico personale che viene registrato in un data base nazionale che è gestito da questa impresa titolare del sistema ed è consultabile dalle Forze dell'ordine".

E "questa iniziativa dai cittadini che la usano viene segnalata come un nuovo modo per evitare" i furti o, nel caso che vengano commessi, può "contribuire, una volta ritrovate le biciclette, a restituirle al legittimo proprietario". Aitini ha ricordato anche l'impegno dei vigili urbani che tengono d'occhio le zone più soggette ai furti di bici predisponendo "appositi servizi, spesso anche mediante l'impiego di agenti in abiti civili, che nel corso del tempo hanno condotto all'identificazione, alla denuncia e anche all'arresto in flagranza di reato degli autori di questi furti". (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +2723 contagi, 47 morti (25 a Bologna)

Torna su
BolognaToday è in caricamento