Cronaca Via Riccardina, 3

Omicidio Budrio, Fabbri ucciso da colpo a bruciapelo

La perizia medico-legale ha ricostruito la dinamica del colpo fatale per il barista della Riccardina, ucciso nel retro del locale da una pistola mentre era in corso una colluttazione con l'aggressore

Davide Fabbri è stato ucciso da un colpo di pistola esploso da distanza ravvicinatissima o a bruciapelo. Lo ha stabilito la perizia del medico legale Paolo Fais. Il proiettile è entrato trasversalmente dal torace alla schiena con una inclinazione definita 'molto marcata'.

La perizia di 52 pagine, è stata disposta nell'ambito dell'inchiesta del Pm Marco Forte su Norbert Feher, serbo latitante accusato anche dell'omicidio della guardia volontaria Valerio Verri. Nel ricostruire la parziale dinamica della colluttazione che Fabbri e il suo assassino hanno avuto, è ritenuta improbabile che fossero entrambi in piedi al momento del colpo fatale. Peraltro, osserva il medico, la ricostruzione sull'accaduto è definita come "complessa". Le evidenze del medico legale vanno ad arricchire il fascicolo del Pm Marco Forte, che a Bologna indaga per entrambi gli omicidi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Budrio, Fabbri ucciso da colpo a bruciapelo

BolognaToday è in caricamento