Ozzano, torna a casa ubriaco e spaventa i genitori e aggredisce i Carabinieri

Si arrabbia quando si accorge di essere stato derubato del cellulare e all'arrivo degli uomini in divisa aggredisce anche loro

Ha trascorso una serata con gli amici fra Piazza Verdi e via Zamboni a Bologna, poi, a tarda notte è tornato a casa ubriaco ad Ozzano dell'Emilia. Rincasato, si è accorto di non avere più il cellulare in tasca e ha realizzato di essere stato derubato: fuori di sè ha iniziato ad agredire i genitori verbalmente, spaventandoli. 

Spaventandoli tanto da decidere di chiamare i Carabinieri: anche gli uomini dell'Arma sono stati aggrediti, ma fisicamente: uno dei due militari ha riportato contusioni e abrasioni guaribili in 10 giorni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi. Metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

Torna su
BolognaToday è in caricamento