Ozzano, torna a casa ubriaco e spaventa i genitori e aggredisce i Carabinieri

Si arrabbia quando si accorge di essere stato derubato del cellulare e all'arrivo degli uomini in divisa aggredisce anche loro

Ha trascorso una serata con gli amici fra Piazza Verdi e via Zamboni a Bologna, poi, a tarda notte è tornato a casa ubriaco ad Ozzano dell'Emilia. Rincasato, si è accorto di non avere più il cellulare in tasca e ha realizzato di essere stato derubato: fuori di sè ha iniziato ad agredire i genitori verbalmente, spaventandoli. 

Spaventandoli tanto da decidere di chiamare i Carabinieri: anche gli uomini dell'Arma sono stati aggrediti, ma fisicamente: uno dei due militari ha riportato contusioni e abrasioni guaribili in 10 giorni. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Nike chiude la sede di Casalecchio: per 30 dipendenti il trasferimento è l'unica via

Torna su
BolognaToday è in caricamento