Ozzano, torna a casa ubriaco e spaventa i genitori e aggredisce i Carabinieri

Si arrabbia quando si accorge di essere stato derubato del cellulare e all'arrivo degli uomini in divisa aggredisce anche loro

Ha trascorso una serata con gli amici fra Piazza Verdi e via Zamboni a Bologna, poi, a tarda notte è tornato a casa ubriaco ad Ozzano dell'Emilia. Rincasato, si è accorto di non avere più il cellulare in tasca e ha realizzato di essere stato derubato: fuori di sè ha iniziato ad agredire i genitori verbalmente, spaventandoli. 

Spaventandoli tanto da decidere di chiamare i Carabinieri: anche gli uomini dell'Arma sono stati aggrediti, ma fisicamente: uno dei due militari ha riportato contusioni e abrasioni guaribili in 10 giorni. 

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Segreti e benefici del Tai Chi Chuan

  • Obesità infantile: come aiutare i vostri figli a mangiare meglio

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento