Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Stazione Centrale

Zaino abbandonato crea allarme: ma dentro c'è solo un pc rubato al papà di una "baby-vip"

Non poche le preoccupazioni destata dallo zainetto sospetto, ritrovato in stazione. Dopo gli accertamenti del caso, per fortuna, emergono solo buone nuove. E' uno dei risultati dei controlli straordinari messi a punto dalla Polfer in vista delle festività

Non poche le preoccupazioni destata da uno zaino sospetto, ritrovato abbandonato durante lo scorso fine settimana da alcuni agenti della Polfer, in servizio presso la nuova stazione dell'Alta Velocità a Bologna. Dopo gli accertamenti del caso, per fortuna, sono emerse solo buone nuove. Al'interno, infatti, è stato ritrovato solo un pc, rubato poco tempo prima al papà della vincitrice della 57^ edizione dello “Zecchino d’Oro”, la giovanissima cantante napoletana che ha conquistato il pubblico con il brano “Chi ha paura del buio”.

SERVIZI DI CONTROLLO INTENSIFICATI SOTTO LE FESTIVITA'. Il ritrovamento della refurtiva è solo uno dei risultati raggiunti attraverso alcuni servizi straordinari messi in atto dalla Polizia ferroviaria in ambito ferroviario, in previsione dell’aumento esponenziale dei passeggeri in occasione delle Festività Natalizie.
Gli agenti, nel solo weekend appena trascorso, hanno identificato 733 persone, di cui 246 con precedenti di Polizia e 33 minorenni, 13 denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziarie e contestato 22 sanzioni amministrative. In particolare, nella stazione di Bologna C.le, nel corso dei servizi di prevenzione e repressione dei reati, effettuati sia all’interno della stazione che nelle immediate adiacenze, una pattuglia ha rintracciato e tratto in arresto un cittadino romeno di 24 anni ricercato dall’ Autorità Giudiziaria di Torino; all’alba di domenica, a bordo del treno ICN 774, è stato tratto in arresto un cittadino nigeriano di 23 anni, trovato in possesso di un chilo e duecento grammi di hashish. Sono stati, inoltre, denunciati a piede libero sei cittadini italiani per vari reati (truffa, false attestazioni sull’identità personale, danneggiamento, atti contrari alla pubblica decenza) mentre due stranieri, un dominicano ed un marocchino, sono stati a loro volta deferiti all’Autorità Giudiziaria in quanto inosservanti all’ordine di allontanamento dal territorio dello Stato emesso dalle competenti Questure. Sempre nel corso del fine settimana sono stati rintracciati quattro minorenni, due stranieri e due italiani, tre dei quali riaffidati alle famiglie ed uno collocato presso una struttura protetta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaino abbandonato crea allarme: ma dentro c'è solo un pc rubato al papà di una "baby-vip"

BolognaToday è in caricamento