rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Stazione / Via Paolo Bovi Campeggi

Agenti di Polizia premiati durante il 162°Anniversario della Fondazione della Polizia

Alla cerimonia sono stati premiati gli agenti che si sono distinti per i risultati ottenuti nella lotta al crimine: ecco i nomi dei poliziotti che hanno ottenuto il riconoscimento

Durante la cerimonia del 162° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato, sono stati premiati gli agenti più meritevoli. Ecco l'elenco dei poliziotti che per le loro doti e imprese, hanno ricevuto promozioni, encomi e lodi dinnanzi alle Istituzioni (presenti anche Beatrice Draghetti e l'Assessore Nadia Monti) e alla loro famiglie, questa mattina nella sede di via Bovi Campeggi:

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO. Al primo dirigente  della Polizia di Stato PIETRO MORELLI. Utilizzando le proprie conoscenze professionali e doti investigative non comuni metteva in atto ottime tecniche operative dirigendo il gruppo investigativo, ed effettuando personalmente numerosi ser-vizi di PG nei quali ha dimostrato grande scaltrezza e professionalità non  comuni che hanno consentito la cattura del noto latitante Michele Zagaria, a capo di una organizzazione criminale camorristica (Napoli, 7 dicembre 2011). Promozione anche all’Agente Scelto GIUSEPPE SANNINO e all’Agente Scelto ANTONIO  BORTUNE. Evidenziando elevata professionalità, non comune determinazione operativa e sprezzo del pericolo intervenivano, durante un servizio di vigilanza ad un  obiettivo sensibile, per contrastare l’azione di al-cuni giovani che, travisati, avevano lanciato una bottiglia incendiaria contro la sede di un sodalizio politico; nella circostanza si ponevano all’inseguimento e riuscivano a raggiungere ed arrestare i tre individui. (Bologna, 28 novembre 2012).

ENCOMIO SOLENNE

Al Vice Questore Aggiunto Massimo Sacco. Evidenziando elevate capacità professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa, dirigeva una complessa in-dagine di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di un latitante, colpito da due ordinanze di custodia cautelare per asso-ciazione a delinquere. Napoli, 25 maggio 2011. Encomio solenne anche Al Sov. Capo Enzo GRILLINI e al Sov. Antonio BIGLIETTO. Evidenziando elevate capacità professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa, espletavano una complessa indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con l’esecuzione di quattro ordinanze di custodia cautelare nei confronti di appartenenti ad un sodalizio criminale , dedito all’accesso abusivo al sistema informatico, alla frode ed all’illecito utilizzo di carte di credito. Bologna, 5 settembre 2012

ENCOMIO

Al Vice Questore Agg.to Sergio RUSSO. Evidenziando elevate capacità professionali ed acume investigativo, espletava una complessa indagine di polizia giudiziaria che si con-cludeva con l’esecuzione di quattro ordinanze di custodia cautelare nei confronti di appartenenti ad un sodalizio criminale, dedito all’accesso abusivo al sistema informatico, alla frode ed all’illecito utilizzo di carte di credito. Bologna, 5 settembre 2012

Al Vice Questore Agg.to Isadora BROZZI e al Sost. Comm. Alfio MOTTA. Evidenziando spiccate capacità professionali ed intuito investigati-vo, dirigeva una lunga e laboriosa indagine che portava all’arresto di tre persone per furto aggravato e continuato, nonché di cinque persone per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla perpetrazione dei furti. Milano, 6 aprile 2012

All’Ispettore Capo Massimo Giovanni SERAFINO. Evidenziando capacità professionali e determinazione operativa, collaborava ad un servizio di ordine pubblico caratterizzato da cruenti scontri con numerosissimi extracomunitari ospiti del centro di accoglienza che avevano dato vita ad una violentissima rivol-ta,molti dei quali venivano poi tratti in arresto per violenza, resi-stenza e lesioni a P.U., danneggiamento aggravato, attentato alla si-curezza dei trasporti e per altri gravi reati.
Isola di Capo Rizzuto 1° agosto 2011

ENCOMIO

All’Assistente ALESSANDRO MATTURRO. Impegnato in un delicato e difficile intervento di ordine pubblico, teso a sedare una rivolta messa in atto da alcune decine di cittadini stranieri trattenuti presso il centro di identificazione ed espulsione, con ammirevole senso del dovere, benché ferito, contribuiva in ma-niera determinante a ristabilire l’ordine. Bologna, 28 dicembre 2011

LODE

All’Assistente Capo DONATELLO  DELLE MONACHE, alll’Assistente MARCO  SCAFURI, alll’Assistente SALVATORE MASSIMO e
all’Agente Scelto DONATO  FANELLI. In servizio di pattuglia automontata, riuscivano, dopo un impegna-tivo inseguimento, a trarre in arresto due cittadini stranieri, respon-sabili di furto in abitazione. davano prova, nella circostanza, di sen-so del dovere e capacità operativa. Bologna, 11 gennaio 2012

All’Assistente Capo RICCARDO PROSPERI. Evidenziando professionalità e determinazione operativa, si distin-gueva in un’operazione di polizia giudiziaria, che si concludeva con l’arresto di tre cittadini stranieri, responsabili dei reati inerenti la detenzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Bologna, 11 gennaio 2012.

All’Assistente Capo ALESSIO  PILERI. Evidenziando capacità professionali ed intuito investigativo, esple-tava un’operazione di polizia giudiziaria, che consentiva di identifi-care, rintracciare ed assicurare alla giustizia gli autori di numerosi furti perpetrati ai danni di persone anziane, abilmente confuse e raggirate mentre effettuavano prelievi presso sportelli bancari.
Bologna, 24 gennaio 2012

All’Assistente ANTONIO  BALDINI. Operatore della Polizia Scientifica, utilizzando al meglio le cono-scenze e le competenze proprie della specializzazione, consentiva il fermo di indiziato di reato di un cittadino italiano responsabile di sei rapine aggravate e di una tentata, ai danni di esercizi commerciali. Bologna, 4 ottobre 2011

All’Ispettore S.SUPS FABIO  SUZZI, all’Ispettore C. ORONZO  CANTOBELLI, all’Ispettore C. ELIO  GAGGIOLI e al Sov. MAURIZIO GIUSTI. Per l’impegno profuso nell’espletare una complessa indagine di po-lizia giudiziaria che consentiva l’arresto di due cittadini rumeni re-sponsabili del reato di omicidio in concorso.
Bologna, 17 ottobre 2011

All’Assistente Capo FABIO  BIGIONI, all’Assistente ANTONIO MASSIMO  CASCIONE, all’Agente Alessandro PALUMBO.
Per il lodevole impegno e la professionalità evidenziata in un inter-vento di soccorso pubblico, che si concludeva con il salvataggio di una donna che, accovacciata sulla parte esterna di un muretto deli-mitante un cavalcavia ferroviario, minacciava di compiere un gesto estremo.
Bologna, 5 dicembre 2011

All’Allievo Vice Sovrintendente  LUIGI  PAGLIALONGA e all’Assistente Capo ANTONIO  CANZIO
Dando prova di capacità professionale ed intuito investigativo, e-spletavano accurate indagini di polizia giudiziaria, che si conclude-vano con l’individuazione e l’arresto di un individuo, responsabile di furto aggravato ed indebito utilizzo di carte di credito.
Bologna, 10 novembre 2011

All’Agente ANTONELLO  ESPOSITO, all’Assistente Capo MASSIMILIANO  LAPACCIANA
Con impegno e professionalità si distinguevano in un intervento di soccorso pubblico a favore di una donna anziana rimasta intrappo-lata nel suo appartamento ove si era sviluppato un violento incen-dio. Bologna, 7 ottobre 2011

All’Assistente Capo MASSIMILIANO  D’APRILE e all’Agente Scelto MASSIMILIANO  BASCELLI
Dando prova di conoscenza della materia e delle tecniche operative, espletavano un intervento di polizia giudiziaria che consentiva l’arresto di un cittadino albanese responsabile di furto. Bologna, 6 settembre 2011

All’Assistente Capo MICHELE  VANNOZZI. Evidenziando capacità professionali e determinazione operati a, si distingueva nel corso di un’operazione di polizia giudiziaria, che consentiva di segnalare all’Autorità Giudiziaria una baby gang composta da sei giovani minorenni, responsabili di un grave e vio-lento episodio di bullismo perpetrato ai danni di un ragazzo di anni quattordici.
Bologna, 22 dicembre 2011

All’Assistente UMBERTO LUCIGNANO. Per l’impegno profuso nel portare a termine un’operazione di poli-zia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di due cittadini romeni responsabili di sequestro di persona, rapina aggravata e lesioni personali.
Bologna, 30 settembre 2008

All’Assistente Capo ANTONIO  SANTORO. In servizio di vigilanza presso lo scalo ferroviario riusciva, dopo averlo individuato e bloccato, a trarre in arresto un cittadino stra-niero, corriere della droga, trovato in possesso di sostanza stupefa-cente del tipo cocaina. Dava prova, nella circostanza, di intuito in-vestigativo e capacità operativa.
Bologna, 13 novembre 2011

Al Sov. IVAN BELMONTE. Con impegno e professionalità portava a termine un tempestivo in-tervento di soccorso pubblico che consentiva di salvare la vita ad un uomo colto da arresto cardiocircolatorio.
Bologna, 3 NOVEMBRE 2011

All’Assistente Capo STEFANO  DEGLI ESPOSTI. In servizio di controllo presso l’Aeroporto G Marconi, con tempe-stività di intervento e capacità operativa, riusciva a bloccare e trarre in arresto un pregiudicato, resosi responsabile, poco prima, di un furto, consumato con destrezza, ai danni di un cittadino straniero. Bologna, 30 dicembre 2011
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti di Polizia premiati durante il 162°Anniversario della Fondazione della Polizia

BolognaToday è in caricamento