Dorme a Bologna e va a rapinare una banca a Firenze

Bottino 30mila euro, 70mila yen e 530 dollari tenendo sotto minaccia di coltello gli impiegati e sottraendo l'arma ad una guardia

E' stato bloccato la notte scorsa in un bar di Riccione in esecuzione di un'ordinanza di custodia in carcere firmata dal gip per pericolo di reiterazione del reato. Ha 73 anni ed è napoletano uno dei rapinatori finito in manette per il colpo messo a segno lo scorso 28 marzo ai danni di un'agenzia della banca Credem di Firenze. Lo riferisce NapoliToday.

Il complice un 52enne anche lui napoletano, fu fermato dalla polizia a Napoli il giorno dopo la rapina. In quell'occasione portarono via 30mila euro, 70mila yen e 530 dollari tenendo sotto minaccia di coltello gli impiegati e sottraendo l'arma ad una guardia. I due hanno lasciato dietro di loro diverse tracce, utili agli investigatori. Ad esempio il sopralluogo alla banca a bordo di una fiat 500 ripresa dalle telecamere. Poi cena prenotata a nome di Coppola in una trattoria a Incisa (Firenze) e il pernottamento in un b&b a Bologna. Indizi utili anche dai tabulati telefonici, dai quali risultano numerose telefonate tra i due prima della rapina, poi le comunicazioni si sono interrotte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento