Prima la rapina sul bus, poi ferisce una passante: 41enne fermato con lo spray urticante

L'epilogo della vicenda in Piazza dell'Unità, sotto lo sguardo attonito dei passanti

Alla fine è dovuta arrivare in piazza anche al prima vittima, per riconoscerlo. I carabinieri hanno arrestato ieri sera un uomo di 41 anni in piazza Dell'unità, non senza fatica.

Il soggetto, cittadino albanese, era appena stato notato mentre, al culmine di una lite, aveva sferrato diversi pugni su una donna. Giunti sul posto i militari hanno cercato di bloccare il soggetto, che però ha resistito con forza, rendendo così necessario l'uso dello spray urticante per ammanettarlo.

La donna colpita, una 46enne cittadina italiana, oltre alle contusioni, ha riportato anche una frattura al piede, ragione per la quale è stata poi portata in ospedale, con una prognosi di 30 giorni.

Durante la perquisizione, in possesso dell'uomo è stato rinvenuto un portafoglio, risultato poi il frutto di un'altra rapina: Una donna di 56 anni infatti, lo ha riconosciuto quale autore del gesto, avvenuto ai danni della 56enne sul bus 37, nei pressi di piazza XX settembre, un paio di ore prima. Sentita dai Carabinieri che l’hanno contattata per restituirle il portafogli, la donna ha riferito di essere stata spinta e rapinata da un uomo mentre stava vidimando il biglietto.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, M.L., irregolare sul territorio italiano e gravato da precedenti di polizia, è stato tradotto in carcere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento