Aggressione in Via Gregorio XIII: 'Ha sorpreso ladri in casa, accoltellato al volto'

Un furto in abitazione sarebbe degenerato in una violenta aggressione. 40enne in ospedale

La scia di sangue sul terrazzo della vittima

Un furto in casa sarebbe degenerato in una violenta aggressione. E' successo ieri sera, poco dopo le 21, in via Gregorio XIII, alla periferia di Bologna. Un uomo, sorprendendo i ladri nel proprio appartamento, sarebbe stato brutalmente assalito, rimendiando una brutta ferita al volto. E' quello che racconta un vicino della vittima, ai microfoni di Etv.

La testimonianza

Secondo la testimonianza, il malcapitato - che era solo in casa - ha  sentito dei rumori sospetti provenire dalla cucina. Quindi si è accorto che alcuni balordi stavano cercando di introdursi nel suo appartamento attraverso la porta finestra. Vistisi scoperti, i ladri avrebbero reagito colpendo l'uomo in pieno volto con un oggetto appuntito, presumibilmente un coltello. Poi si sono dileguati.

WhatsApp Image 2018-10-10 at 14.41.33-2

(La via dell'aggressione)

40enne in ospedale, indagini in corso

La vittima, un cittadino moldavo di 40 anni, è ora ricoverato all'ospedale Maggiore di Bologna. Brutta la ferita ricavata, proprio vicino all'occhio, come si nota dalla scia di sangue trovata dagli agenti, allertati poi sul luogo. Sul caso indaga la polizia per tracciare i contorni della vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

Torna su
BolognaToday è in caricamento