Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Pilastro / Via San Donato

"Brucia" semafori e si lancia in contromano tra le auto: folle fuga su via San Donato

Inseguimento rocambolesco in pieno pomeriggio. Un'auto si è lanciata in una spericolata corsa su via San Donnato. Saltato lo spartitraffico ha imboccato la via in controsenso, schivando le auto che sopraggiungevano. La fuga finisce imboccando una strada cieca: due in arresto

Via San Donato

Semafori rossi 'bruciati', spartitraffico saltato, poi guida in contromano tra le auto che sopraggiungevano dal senso di marcia opposto. E' la folle corsa intrapresa, in pieno pomeriggio, per le vie del Quartiere San Donato, da un'auto con a bordo due cittadini albanesi, di 35 e 29 anni. Il tutto per sfuggire all'alt intimato da una pattuglia della polizia. La spericolata fuga è terminata in una via cieca, e i due soggetti sono finiti in manette.

E' accaduto ieri, intorno alle 17. Una volante della polizia aveva notato la vettura, una BMW, in prossimità di un incrocio semaforico. Al sopraggiungere degli agenti, il conducente della Bmw ha oltrepassato frettolosamente il semaforo rosso partendo in velocità. A quel punto gli agenti hanno seguito il veicolo, intimando l'alt. In tutta risposta, il conducente si è lanciato nella sfrenata corsa. Diversi i semafori rossi ignorati. Poi, percorrendo via San Donato (in direzione periferia), il mezzo ha scavalcato un'aiuola spartitraffico, imboccando la strada in contromano, noncurante dei veicoli che procedevano in senso di marcia opposto.

A quel punto la Polizia ha spiegato le sirene, lanciandosi in un rocambolesco inseguimento, che è terminato solo nel momento in cui i fuggiaschi hanno sbadatamente svoltato su una strada senza uscita. A quel punto, in trappola, i due uomini hanno abbandonato la macchina. Uno ha scavalcato un fossato provando a fuggire per i campi, ma poco dopo è stato raggiunto e bloccato dagli agenti, che nel frattempo erano già riusciti a fermare l'altro straniero.

Dagli accertamenti effettuati, è emerso che la Bmw sul quale viaggiavano i due albanesi era stata rubata lo scorso 16 ottobre, a Castelfranco Emilia. Effettuata la perquisizione del veicolo, nel bagagliaio è stato rinvenuto un borsone zeppo di attrezzi da scasso, come piede di porco, grimaldelli, flessibili, ecc. Il conducente, incensurato, è stato inoltre trovato sprovvisto di patente di guida perchè mai conseguita. Il passeggero, con precedenti all'attivo, è risultato irregolare sul territorio. Entrambi sono stati arrestati per resistenza a Pubblico ufficiale in concorso e denunciati per ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Brucia" semafori e si lancia in contromano tra le auto: folle fuga su via San Donato

BolognaToday è in caricamento