Cronaca

I Carabinieri vanno ad arrestarlo, lui li aspetta con il coltello

Si tratta di un 35enne, destinatario di una misura cautelare in carcere. Su di lui diverse accuse di furti. Il bilancio delle attività dei Carabinieri di San Lazzaro

Alle prime luci dell’alba di martedì 24 aprile due pattuglie della compagnia di San Lazzaro di Savena hanno arrestato nella sua roulotte un 35enne, L.C., ritenuto responsabile di una serie di furti aggravati commessi tra novembre 2017 e marzo 2018. 

Alla vista dei Carabinieri l'uomo ha impugnato un grosso coltello da macellaio e ha iniziato a urlare "Ti ammazzo! Oggi facciamo casino!" contro un Luogotenente che si era avvicinato per notificargli il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, ovvero una misura cautelare in carcere.

L'operazione dei Carabinieri - VIDEO

Il militare ha mantenuto le distanze per evitare di prendersi una coltellata, poi, quando il 35enne si è distratto, il militare gli si è scaraventato contro e lo ha disarmato. L'uomo, residente in un campo nomadi, ha opposto resistenza e due carabinieri sono rimasti feriti, riportando cinque giorni di prognosi. 

La misura cautelare è stata eseguita e il 35enne, denunciato anche per porto di armi od oggetti atti ad offendere, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Bologna.

Il provvedimento, emesso dal giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Bologna, nasce da un’indagine dei Carabinieri che, coordinati dalla procura della Repubblica di Bologna, sono riusciti a risalire all’identità dell’uomo responsabile di una serie di furti aggravati commessi tra novembre 2017 e marzo 2018 ai danni di alcuni bar, ristoranti e negozi di bigiotteria di San Lazzaro di Savena.

Al momento dei fatti, l'uomo aveva violato la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Bologna e permanenza domiciliare dalle 21 alle 7 del mattino; obbligo ricevuto qualche tempo prima in virtù di numerosi precedenti di polizia.

Oltre a questo episodio, i Carabinieri della compagnia di San Lazzaro hanno fatto un bilancio delle ultime attività: i militari hanno iidentificato 7mila persone e controllato più di diecimila automobili. Si tratta di controlli svolti di recente nel territorio di competenza, che comprende l’omonimo comune e quelli di Ozzano Emilia, Monterenzio, Monghidoro, Loiano, Pianoro, Castenaso e Granarolo Emilia.

Tra le persone identificate, due sono finite in manette la scorsa settimana per tentato furto aggravato in concorso ai danni del centro commerciale 'Centronova', altre (quattro donne, un uomo e due ragazzi diciannovenni) sono state denunciate in circostanze diverse per lo stesso motivo: furto di capi di abbigliamento o prodotti alimentari. La refurtiva è stata recuperata dai Carabinieri e restituita ai legittimi proprietari.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Carabinieri vanno ad arrestarlo, lui li aspetta con il coltello

BolognaToday è in caricamento