Ozzano, in via Giovanni XXII la nuova sede della Pubblica Assistenza| FOTO

Taglio del nastro per i nuovi locali collocati all'interno dell'Istituto Ramazzini

Pubblica assistenza Ozzano - San Lazzaro in via Giovanni XXIII

Inaugurata la nuova sede della Pubblica Assistenza Ozzano-San Lazzaro: uno spazio con locali adeguati, pronto a soddisfare tutte le esigenze di un'associazione fondamentale per il territorio, collocato in via Giovanni XXII, al civico 29/a, in grado di offrire anche un parcheggio per ambulanze e mezzi di supporto. Ieri il taglio del nastro, alla presenza della autorità cittadine e regionali. Soddisfatto il presidente dell'assocazione Alessandro Spadoni: "Ringrazio il sindaco Lelli e tutta l'amministrazione comunale per il supporto datoci in questi anni, e l'Istituto Ramazzini, nella persona del presidente Simone Gamberini, per la disponibilità dimostrata. Non è stato semplice arrivare a questo traguardo, gli scogli da superare sono stati tanti ma grazie all'impegno e alla buona volontà di tutti ci siamo riusciti. Siamo davvero felici per questa inaugurazione, perchè i nuovi locali erano fondamentali per ottimizzare le attivit . La nuova postazione ha un'importanza strategica dal punto di vista dell'ubicazione, direttamente sulla via Emilia e in pieno centro".

L'associazione fu costituita il 14 febbraio 1988, da un gruppo di persone impegnate nel volontariato e nel campo sociale, con la finalità di perseguire i principi dell’utilità sociale, sviluppando la cultura della solidarietà. Un'associazione cresciuta tantissimo, orami punto di riferimento per tutti, e che da tempo collabora anche con le scuole del territorio per infondere la cultura del volontario tra gli studenti. Non solo, è riuscita nella creazione di un centro di formazione per il personale degli enti Locali, di aziende private e di associazioni sportive, e ora ha due sedi: una a San Lazzaro in via Bellaria 7, utilizzata per lo più come postazione di emergenza,  e la postazione principale appena inaugurata a Ozzano.

" Siamo molto contenti di essere riusciti ad arrivare in fondo a questo impegno importante preso anni fa - sottolinea il sindaco Luca Lelli -  Abiamo lavorato molto e ci ha fatto piacere avere anche la vicepresidente della Regione Elisabetta Gualmini al taglio del nastro. I locali sono di proprieta dell'Istituto Ramazzini e per dieci anni la Pubblica assistenza potrà rimanere gratuitamente in quella sede, ed è un grande risultato. Parliamo di un'associazione importante, fondamentale per il territorio e la comunità stessa, che ha più di 100 soci e offre un servizio inestimabile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

  • Crollo via del Borgo, Francesco muore a 22 anni. Il Comune: "Un dolore per tutta la città"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento