In tasca 48 dosi di eroina e 900 euro: un arresto in stazione

È successo ieri alla Stazione Santa Rita. L'uomo è stato bloccato dagli agenti dopo una breve fuga

Foto archivio

La polizia ha arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un cittadino tunisino di 20 anni. Aveva addosso 48 dosi di eroina già tagliata e confezionata per la vendita. Il tutto è successo ieri alla stazione Santa Rita, in via Ghiberti, tra Massarenti e Scandellara.

Arrivata una segnalazione, più squadre hanno circondato l'area e, dopo un breve inseguimento, hanno bloccato il giovane che alla vista degli agenti ha tentato la fuga. Fermato poi in via della Salita, durante il tragitto ha cercato di liberarsi di un blocco di banconote da 900 euro lanciandolo in strada.

Bloccato e perquisito dagli agenti, è stato trovato in possesso di 48 dosi di eroina già confezionata e pronta per lo spaccio. L'uomo, irregolare sul territorio e con precedenti simili, è stato arrestato anche per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per violazione delle norme in materia di immigrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento