Nuove telecamere per quattro aree pedonali: cosa cambia dall'1 dicembre

Dal 16 novembre i fittoni mobili e le smart card non saranno più attivi e da martedì 1 dicembre inizieranno le sanzioni per i veicoli non autorizzati

I fittoni mobili vanno in soffitta e al loro posto arrivano le telecamere a presidio delle aree pedonali delle vie delle Moline, Falegnami, Santo Stefano e Corte Galluzzi. Le telecamere saranno attive 24 ore su 24 dall’1 dicembre 2020. Si tratta di une delle novità contenute nei provvedimenti di mobilità sostenibile approvati quest’anno dalla Giunta e dal Consiglio comunale, che hanno modificato le regole di accesso e sosta in alcune aree pedonali della città, a tutela delle zone di maggior pregio ambientale-architettonico e degli utenti deboli, per garantire un’accessibilità sostenibile e diffusa.

La fase di pre-esercizio delle telecamere inizierà da lunedì 16 novembre 2020: da questa data, i fittoni mobili e le smart card non saranno più attivi. Durante il pre-esercizio verrà testato il sistema delle telecamere che da martedì 1 dicembre inizieranno a sanzionare i veicoli non autorizzati.

Oltre ai fittoni mobili, va in soffitta anche la smart card: non servirà più e sarà disattivata senza bisogno di restituirla. Dovranno invece conservarla i possessori di autorizzazione all’accesso a Corte Galluzzi, per alzare la sbarra che protegge Piazza Galvani.

Chi è in possesso di un posto auto, garage o cortile, nelle vie interessate, e i titolari del contrassegno disabili, potranno continuare ad accedere senza limitazioni. I titolari di contrassegno R-residenti potranno invece accedere per attività di carico e scarico solo nelle fasce orarie dedicate. I titolari di permesso operativo potranno accedere alle aree pedonali solo dalle 6 alle 10.30.

In questi giorni, tutti i titolari di permesso alle aree pedonali trovano nelle proprie buchette della posta una lettera con tutte le indicazioni sulle modifiche attive dal 1 dicembre. Per informazioni: Tper, chiamando ai numeri 800 694994 (numero verde); 329 0635298 (WhatsApp), oppure scrivendo a contrassegni.areepedonali@tper.it.

Cosa cambia dall'1 dicembre 2020

Via delle Moline: la nuova area pedonale riguarda i tratti di via delle Moline compresi tra le vie delle Belle Arti e del Borgo di San Pietro e tra via del Borgo di San Pietro e via Capo di Lucca.

La smart card sarà disattivata dal 16 novembre, con l’avvio della fase di pre-esercizio delle telecamere. Non è necessario restituirla.

I titolari di contrassegno R-residenti all’interno della nuova area pedonale, potranno accedere esclusivamente per le operazioni di carico e scarico nella fascia oraria dalle 20 alle 10.30.

Chi possiede un posto auto (garage, cortile) nell’area pedonale può richiedere il contrassegno PA-posto auto
 che consente l’accesso 24 ore su 24.

I titolari di contrassegno PA il cui posto auto è all’interno della nuova area pedonale non devono fare niente: possono accedere al posto auto come prima, senza limitazioni orarie.

I titolari di contrassegno PA il cui posto auto è all’esterno della nuova area pedonale, non potranno più accedervi.

I residenti nella nuova area pedonale e i titolari di contrassegno PA proprietari di ciclomotori e motoveicoli devono comunicare la targa all’indirizzo contrassegni@tper.it. Non sarà rilasciato alcun contrassegno o titolo di riconoscimento, la targa sarà inserita nella lista dei veicoli autorizzati e riconosciuta automaticamente dalle telecamere.

Via Falegnami: le nuove regole dell’area pedonale di via Falegnami saranno in vigore dal lunedì al venerdì, mentre il sabato e nei giorni festivi l’area pedonale rientra nei provvedimenti legati ai T-days.

La smart card sarà disattivata dal 16 novembre, con l’avvio della fase di pre-esercizio delle telecamere. Non è necessario restituirla. I titolari di contrassegno R-residenti all’interno della nuova area pedonale, potranno accedere esclusivamente per le operazioni di carico e scarico nella fascia oraria dalle 20 alle 10.30.

Chi possiede un posto auto (garage, cortile) nell’area pedonale può richiedere il contrassegno PA-posto
 auto che consente l’accesso 24 ore su 24.

I titolari di contrassegno PA il cui posto auto è all’interno della nuova area pedonale non devono fare niente: possono accedere al posto auto come prima, senza limitazioni orarie.

I titolari di contrassegno PA il cui posto auto è all’esterno della nuova area pedonale, non potranno più accedervi.

I residenti nella nuova area pedonale e i titolari di contrassegno PA proprietari di ciclomotori e motoveicoli devono comunicare la targa all’indirizzo contrassegni@tper.it. Non sarà rilasciato alcun contrassegno o titolo di riconoscimento, la targa sarà inserita nella lista dei veicoli autorizzati e riconosciuta automaticamente dalle telecamere.

Santo Stefano: la nuova area pedonale Santo Stefano comprende tutta la parte della piazza pavimentata a pavet, con i ciottoli.

La smart card sarà disattivata dal 16 novembre, con l’avvio della fase di pre-esercizio delle telecamere. Non è necessario restituirla. I titolari di contrassegno R-residenti all’interno della nuova area pedonale, potranno accedere esclusivamente per le operazioni di carico e scarico nella fascia oraria dalle 20 alle 10.30.

Chi possiede un posto auto (garage, cortile) nell’area pedonale può richiedere il contrassegno PA-posto auto
 che consente l’accesso 24 ore su 24. I titolari di contrassegno PA il cui posto auto è all’interno della nuova area pedonale non devono fare niente: possono accedere al posto auto come prima, senza limitazioni orarie.

I titolari di contrassegno PA il cui posto auto è all’esterno della nuova area pedonale, non potranno più accedervi.

I residenti nella nuova area pedonale e i titolari di contrassegno PA proprietari di ciclomotori e motoveicoli devono comunicare la targa all’indirizzo contrassegni@tper.it. Non sarà rilasciato alcun contrassegno o titolo di riconoscimento, la targa sarà inserita nella lista dei veicoli autorizzati e riconosciuta automaticamente dalle telecamere.

Corte Galluzzi: i titolari di contrassegno R-residenti  all’interno della nuova area pedonale, potranno accedere esclusivamente per le operazioni di carico e scarico dalle 20 alle 10.30 e dalle 15 alle 17.

Gli autorizzati in possesso del telecomando della sbarra che protegge Piazza Galvani devono conservarlo per alzarla nel caso in cui sia abbassata. Chi possiede un posto auto (garage, cortile) nell’area pedonale può richiedere il contrassegno PA-posto auto  che consente l’accesso 24 ore su 24. I titolari di contrassegno PA il cui posto auto è all’interno della nuova area pedonale non devono fare niente: possono accedere al posto auto come prima, senza limitazioni orarie.

I titolari di contrassegno PA il cui posto auto è all’esterno della nuova area pedonale, non potranno più accedervi.

I residenti nella nuova area pedonale e i titolari di contrassegno PA proprietari di ciclomotori e motoveicoli devono comunicare la targa all’indirizzo contrassegni@tper.it. Non sarà rilasciato alcun contrassegno o titolo di riconoscimento, la targa sarà inserita nella lista dei veicoli autorizzati e riconosciuta automaticamente dalle telecamere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento