Terremoto, al via la prima ‘tendopoli’ per animali del Centro Monte Adone

Da oggi gli sfollati del centro d'accoglienza di San Prospero potranno riabbracciare i propri cani e gatti, grazie ai volontari del centro: 'Abbiamo laciato appelli, in tanti disposti a prendere in affido gli animali terremotati'

Rccolta fondi per animali terremotati del centro

Al via la prima ‘tendopoli’ per animali del Centro di tutela fauna Monte Adone (Bologna). Oggi alcuni volontari si sono recati presso il campo di accoglienza post terremoto di San Prospero (MO), che ospita circa 250 sfollati, per allestire un’area dedicata all’ospitalità di cani e gatti. "I proprietari - sottolineano i volontari - ci tengono ad avere con sé i propri animali domestici, soprattutto in un momento duro come questi, ma non in tutti i centri di accoglienza approntati in Regione è permesso il loro ingresso. Spesso, viste le circostanze e il caldo che avanza nelle 'tendopoli',  la convivenza è proibitiva. Non ci sono proprio le condizioni adatte. Dunque si rende necessaria una struttura adatta alle esigenze degli animali".

Così dopo il controllo e la verifica dello stato di vaccinazione, in accordo con i dettami dell’Ausl, gli amici a quattro zampe di San Prospero troveranno ospitalità in un ambiente organizzato ad hoc per loro, dove poter trovare le migliori condizioni per alloggiare temporaneamente, pur rimanendo vicino ai loro padroncini.

"Il problema grande di queste settimane per i proprietari di animali domestici – racconta una volontaria del Centro Monte Adone - è stato quello di non sapere dove ricoverare i loro cani o gatti. Si sono affidati a gattili e canili delle zone, che però ora sono al collasso: già partivano da situazione satura, poi molti sono stati gli animali da accogliere perchè dispersi durante il sisma, uniti a quelli che venivano lasciati in custodia dai proprietari, che rimasti privi di una casa e non potendo portarli con loro, ne chiedevano il ricovero".

"Noi abbiamo lanciato appelli - conclude la volontaria - e trovato persone disponibile ad accogliere in affido temporaneo questi animali. Ci siamo inoltre attivati raccogliendo generi di prima necessità da spedire per gli amici a 4 zampe ‘sfollati’: abbiamo raccolto cibo e soprattutto numerose gabbie di cui c’era impellente necessità e li abbiamo spedito si luoghi colpiti dal sisma. "

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

  • Coronavirus Emilia Romagna, le scuole restano chiuse? Venturi: "Ancora non si è deciso"

Torna su
BolognaToday è in caricamento