Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Via Giuseppe Torelli

Simulano incidente e inscenano 'melodramma': spillati 650 euro alla malcapitata

Coppia di truffatori in azione con bimbo al seguito: hanno affiancato una 76enne mentre era in auto, dicendole che aveva urtato la loro vettura. Poi, raccontando di problemi di salute del figlioletto, sono riusciti spillarle soldi e gioielli

Coppia di truffatori in azione con bimbo al seguito: hanno affiancato un'anziana mentre era alla guida della propria in auto, dicendole che aveva urtato la loro vettura. Poi, inscenando una sorta di piccolo melodramma, sono riusciti a far leva sui sentimenti della pensionata e a spillarle 650 euro e un anello d'oro.

Il raggiro è avvenuto lo scorso sabato, intorno alle 12.30 in via Torelli. L'anziana signora- una bolognese di 76 anni - percorreva la carreggiata a bordo della sua Fiat 600, quando in prossimità di un semaforo una Citroen di colore rosso le si è accostata. A bordo una coppia: un uomo sulla quarantina, moro e corpulento, che viaggiava insieme ad una donna sui trent'anni di media statura, entrambi italiani dall'accento meridionale. Con loro viaggiava, seduto sul sedile posteriore, un bimbo di 4 - 5 anni. La coppia di malintenzionati ha agganciato la pensionata dicendo che poco prima la signora con la propria vettura aveva urtato la loro, provocando un'ammaccatura all'altezza del fanale anteriore. La donna ha replicato di non essersi accorta di nulla. Ma i due hanno insistito.

A quel punto la signora è scesa per osservare il danno 'causato'. I due hanno così iniziato a raccontare di avere dei problemi con il bambino, che erano infatti diretti a Milano per farlo curare, perchè molto malato. Hanno quindi incalzato la vittima, dicendole che avevano necessità di chiudere la pratica del sinistro velocemente  e che quindi sarebbe stato meglio che la signora li risarcisse seduta stante, dandole del contante. A quel punto la malcapitata -impietosita soprattutto dallo stato di salute del bimbo - ha preso il portafogli e dato loro tutto quello che aveva, ovvero 250 euro. Ma alla coppia non bastavano. Hanno detto che l'importo era insufficiente visto il danno, quindi le hanno proposto di effettuare un prelievo bancomat. L'anziana, pressata, ha acconsentito nuovamente. E quindi ha dato loro altri 400 euro. Nemmeno così la coppia è parsa soddisfatta. La donna, ha quindi proposto all'anziana di darle anche la fede in oro che portava al dito. La pensionata, restia, è stata infine indotta  anche a sfilarsi l'anello contro la propria volontà. Solo a quel punto i due malfattori sono risaliti sulla propria vettura e spariti nel nulla, con un bottino da 650 euro in contanti e il monile.

Stordita l'anziana ha fato ritorno a casa, poi - probabilmente dopo aver raccontato l'accaduto a qualche conoscente - ha preso coraggio e denunciato l'accaduto alla polizia. La donna è stata pertanto a sporgere denuncia per truffa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simulano incidente e inscenano 'melodramma': spillati 650 euro alla malcapitata

BolognaToday è in caricamento