rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca Monzuno

Merce mai spedita, tre 'imbroglioni online' colpiscono a Monzuno

Smartphone e videogiochi venduti senza recapitare i prodotti dopo il pagamento. Le vittime a Gaggio e Monzuno

I Carabinieri della Stazione di Vado di Monzuno e Alto Reno Terme hanno denunciato tre persone per truffa. Si tratta dei soliti imbroglioni “online” che con la scusa di vendere sul web piccoli accessori di uso comune, in questo caso uno smartphone e una consolle per videogiochi, si fanno “ricaricare” la carta di credito e invece di spedire la merce svaniscono nel nulla, lasciando il cliente in attesa di un pacco che non arriverà mai.

Ad essere denunciati sono due cittadini italiani, un 25enne di Pescara e un 32enne di Pineto e un cittadino tunisino, 42enne di Monselice. Questa volta, a pagarne le spese, per un danno complessivo di 550 euro, sono stati un 21enne di Monzuno e un 37enne di Gaggio Montano. I tre truffatori, professionisti del crimine, hanno precedenti di polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merce mai spedita, tre 'imbroglioni online' colpiscono a Monzuno

BolognaToday è in caricamento