rotate-mobile
Cronaca San Lazzaro di Savena

Un tesoretto nascosto nell'Iliade: studente finisce in arresto

E' accaduto a San Lazzaro: 'stupefacente' scoperta a cui i carabinieri sono arrivati a seguito di un servizio di controllo di routine

Tra le pagine dell'Iliade si cela un tesoro. Tante volte ce lo saremo sentiti ripetere tra i banchi di scuola. Ma questa volta la frase non ha una valenza metaforica. Omero è infatti stato scomodato per nascondere un lauto bottino, ritenuto provento di attività di spaccio di sostanze stupefacenti fruttato l'arresto per uno studente ventenne .

Il curioso aneddoto arriva dall'esito di un servizio di controllo alla circolazione effettuato ieri sera dai carabinieri a San Lazzaro di Savena. Da quanto si apprende, erano da poco passate le 23 quando lungo viale Kennedy i militari hanno imposto lo stop ad un'auto in transito. A bordo alcuni giovani, che sono stati sottoposti a controlli di routine. Durante la perquisizione di uno dei passeggeri  sono stati rinvenuti 7 grammi di hashish. Da qui i carabinieri hanno deciso di approfondire l'ispezione presso il domicilio del ragazzo, che vive con i genitori. Sorpresa ha destato - sia per gli investigatori che per mamma e papà - l'ulteriore ritrovamento presso l'abitazione. In casa infatti sono stati trovati altri 30 grammi di droga, bilancini di precisione e materiale per confezionamento delle sostanze stupefacenti.

Ma non è finita qui. Il colpo di 'genio' del presunto pusher è arrivato dal nascondiglio dei denari che per i militari sarebbero il ricavato dell'attività di spaccio . Così nel libro dell'Iliade, tagliando le pagine, si era ricavata una sorte di cassaforte contenente 4.700 euro. Spiccioli se confrontati al valore inestimabile dell'eredità che sarebbe potuta arrivare attraverso quelle pagine, se lette e rilette, piuttosto che venire distrutte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tesoretto nascosto nell'Iliade: studente finisce in arresto

BolognaToday è in caricamento