menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Ops, mi scusi', e il telefono non c'è più: ragazza rapinata in via Irnerio

Un uomo è stato inchiodato dalle testimonianze incrociate di passanti e vittima. Nessuna traccia di quanto rubato

Prima ha sentito uno spintone, e poi si è accorta che il suo iPhone era sparito dalla borsa. Per questo un 19enne, cittadino tunisino senza precedenti alle spalle, è stato fermato e poi arrestato per rapina nel pomeriggio di ieri, in via Irnerio.

I fatti si sarebbero consumati molto velocemente: dapprima la vittima, a passeggio con una amica sotto i portici, ha sentito un violento colpo sulla spalla che portava la borsa, e poi un ragazzo che le chiedeva scusa, allontanandosi di fretta. Insospettita, ha subito cercato dentro l'accessorio, non trovando più l'iPhone 6S -del valore di diverse centinaia di euro- e realizzando che le era stato sottratto da poco.

Prima di chiamare la Polizia è stata la ragazza stessa, una bolognese classe 1986, a notare il giovane che la aveva appena urtata cedere qualcosa a un altro soggetto, prima di dileguarsi. La Polizia intervenuta in zona ha intercettato il giovane nei paraggi. Fermato e identificato, il ragazzo non risultava effettivamente in possesso del telefono, ma la sua posizione si è aggravata quando un terzo testimone si è fatto avanti per descrivere la scena della presunta rapina. Il 19enne è stato quindi arrestato per rapina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento