menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Silvagni, bici rubate in vendita su internet: Polizia scopre garage deposito

Un 32enne denunciato per ricettazione. Le indagini sono partite quando una ragazza ha visto in sella al proprio mezzo -sparito da qualche giorno- uno sconosciuto. Di seguito le istruzioni per recuperare i mezzi sequestrati da parte dei legittimi proprietari

Un garage zeppo di biciclette dalla dubbia provenienza, assieme ad attrezzi da scasso e pezzi di ricambio. E' quanto rinvenuto in via Silvagni ieri dalla Polizia durante le indagini per scovare un ladro di biciclette, che le rivendeva su internet. Per questo è finito denunciato per ricettazione un 32enne, cittadino italiano, residente a Minerbio.

L'uomo, che si è giustificato sostenendo che a sua volta avrebbe acquistato i mezzi online per poi rivenderli, è stato bloccato durante un incontro, appositamente organizzato dagli agenti, per la compravendita fittizia di una due ruote. Il soggetto si è presentato all'appuntamento a bordo di un'auto, e dalla targa la Polizia è risalita al domicilio dell'uomo, trovando altri mezzi.

Il tutto è partito dalla denuncia di una giovane, il 12 ottobre scorso. La ragazza si è rivolta alle forze dell'ordine dopo aver visto un uomo pedalare con un mezzo identico alla bici di lei, che le era stata rubata. Fermato da un controllo in strada, il conducente del mezzo ha asserito di averla comprata su internet su un noto sito di annunci tra privati.

Consultando la sezione vendita biciclette del portale web, gli investigatori hanno poi preso contatto con il soggetto sospettato, abbozzando uno scambio a Bologna. Da qui il controllo e poi la scoperta.

[AGGIORNAMENTO] Per agevolare il recupero della refurtiva da parte dei legittimi proprietari, la Polizia comunica che "le foto delle singole bici verranno messe sul sito della Questura a partire da lunedì per consentire ai proprietari di riconoscerle ed ottenere la restituzione tenendo conto però che alcune sono state riverniciate. Coloro che hanno subito un furto di bici nell'ultimo periodo possono comunque recarsi al commissariato Santa Viola per riconoscere il proprio mezzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento