menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccata a Zola Predosa, ladri fuggono lasciando per strada 100mila euro di refurtiva

Obiettivo della banda un'impresa di ruote per bicicletta. Recuperati due furgoni rubati, usati per ripulire l'azienda

Stavano per riuscire nell'intento, quando i Carabineri li hanno incrociati per strada. E' il momento di svolta del furto perpetrato questa notte, quando i Carabinieri della Stazione di Zola Predosa sono stati impegnati nell’inseguimento di una banda di ladri, fuggita dopo aver perpetrato un furto con scasso ai danni di un’azienda situata in via Toscana che progetta e produce ruote per biciclette.

Tutto è cominciato verso le 23:40, quando la Centrale Operativa del 112 era stata informata che qualcuno non autorizzato aveva fatto scattare l’allarme perimetrale della ditta. I Carabinieri di Zola si sono diretti velocemente sul posto e mentre stavano per arrivare hanno incrociato due furgoni che procedevano a una velocità molto elevata.

Questo ha insospettito i militari che hanno fatto invesione a U e si sono messi all’inseguimento dei due veicoli. I due conducenti, consapevoli di non avere alcuna speranza di scappare, hanno abbandonato i mezzi per strada e sono fuggiti a piedi. Le ricerche dei soggetti sono proseguite tutta la notte, ma senza successo.

Nel frattempo, si è appurato che i due furgoni, rubati di recente tra Modena e Reggio Emilia, trasportavano la merce che era stata rubata all’azienda di via Toscana in cui i malviventi, nonostante l’attivazione dell’allarme, erano riusciti a entrare sfondando il portone d’ingresso. La refurtiva, del valore di circa 100mila euro, è stata restituita al legittimo proprietario. Gli investigatori dell’Arma sono al lavoro per risalire all’identità dei soggetti in fuga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento