Economia via Paolo Canali, 1

Progetto 'Fico' sia, la nostra 'Gardaland' del cibo passa alla fase operativa

Trovati i 40 milioni che occorrevano. A gennaio convocata l'Assemblea Straordinaria di CAAB, che avrà il compito di dare il via al Fondo Immobiliare Chiuso e Riservato ad Investitori Qualificati denominato "Parchi Agroalimentari Italiani"

'Il Presidente di CAAB Andrea Segrè e il Direttore Generale Alessandro Bonfiglioli, a nome e per conto del Consiglio di Amministrazione di CAAB riunito ieri esprimono grande soddisfazione perché si sono verificate le condizioni sospensive per l’attuazione del progetto FICO – EATALYWORLD'. Co queste parole l'organizzazione annuncia il prossimo avvio della fase attuativa, che prevede come primo atto la convocazione per il mese di gennaio dell’Assemblea Straordinaria di CAAB, assemblea che avrà il compito di dare il via alla costituzione del Fondo Immobiliare Chiuso e Riservato ad Investitori Qualificati denominato “Parchi Agroalimentari Italiani – PAI”.

Le condizioni in fase di verifica riguardavano il reperimento di risorse finanziarie adeguate all’attuazione del progetto per almeno 40 milioni di euro, condizione attestata dal notaio Federico Rossi che ha ricevuto ieri tutti gli impegni di sottoscrizione necessari.  La Commissione giudicatrice per il bando a evidenza pubblica della SGR chiamata a gestire il Fondo di cui sopra ha confermato la graduatoria provvisoria che vedeva al primo posto la società PRELIOS SGR spa. Conseguentemente il Consiglio di Amministrazione ha proceduto alla definitiva aggiudicazione della gara a favore di PRELIOS. La gara è stata organizzata da CAAB con il supporto di Ernst & Young in qualità di global financial advisor e dello studio legale internazionale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners in qualità di legal advisor.

Infine, nei termini previsti, -fa sapere l'organizzazione - si sono raggiunti gli accordi volontari con la quasi totalità delle aziende concessionarie che dovranno trasferirsi nel Nuovo Mercato Ortofrutticolo all’Ingrosso che sorgerà a fianco di FICO nelle aree di CAAB. Il Consiglio di Amministrazione di CAAB ha concluso i lavori questa sera trasmettendo ai Soci la convocazione di una nuova Assemblea Straordinaria per le delibere necessaria alla effettiva costituzione del Fondo PAI.

A nome di tutto il Consiglio di Amministrazione di CAAB, il Presidente Andrea Segrè «ringrazia il Comune, la Provincia, la Regione e tutte le Istituzioni cittadine che hanno condiviso il progetto consentendo un così celere processo istruttorio; Oscar Farinetti, Eataly e Coop Adriatica per aver partecipato alla concezione del progetto FICO e a tutte le fasi sinora concluse; tutti i sottoscrittori delle quote del Fondo per la condivisione del progetto e la fiducia dimostrata; tutte le imprese insediate nell’attuale Mercato Ortofrutticolo per la preziosa collaborazione e la partecipazione a un progetto che avrà fra i beneficiari non soltanto le stesse imprese insediate ma tutta la Città; Marco Daviddi di E&Y, Andrea Guerzoni di GOP e tutto lo staff di CAAB. Un ringraziamento che il CAAB estende alla stampa per aver seguito con attenzione ogni fase dell’evoluzione del progetto FICO – Eataly World». «E’ il compimento di oltre un anno di lavoro - spiega ancora il presidente Andrea Segrè - che ci ha visto definire un nuovo asse strategico per l’azienda e la struttura ma al tempo stesso per la città e la regione, elaborare il progetto e scegliere il partner Eataly di Oscar Farinetti, infine istruire e  un piano industriale e finanziario che si è tradotto nel reperimento concreto dei fondi necessari alla copertura del progetto. Siamo davvero contenti che il percorso sia stato condiviso non solo dalle istituzioni e dagli investitori ma anche dagli operatori concessionari, visto che è nostra intenzione non solo consolidare ma se possibile potenziare le attività che sino ad oggi hanno caratterizzato il CAAB».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto 'Fico' sia, la nostra 'Gardaland' del cibo passa alla fase operativa

BolognaToday è in caricamento