Venerdì, 12 Luglio 2024
Elezioni Politiche 2013

Favia: "Polemiche inventate. Sarà che io e Ingroia intimoriamo qualcuno"

Dopo l'incontro bolognese di ieri con Ingroia e Favia insieme per la campagna elettorale, si scaldano le prime polemiche e Favia ribatte: "Il nemico ora è Ingroia e non più Grillo"

Polemiche dopo l'incontro di ieri di Antonio Ingroia e Giovanni Favia. Il programma di Rivoluzione Civile e la sua forza politica stanno facendo breccia e di conseguenza paura. Risulta evidente dal tentativo di spostare l'attenzione su polemiche inventate, come quella su Falcone, anziché sulla nostra proposta elettorale e di Governo".Queste le parole di Giovanni Favia, ex grillino consigliere dell'Emilia-Romagna e candidato alla Camera con Rivoluzione civile.

"Sul tema specifico, inoltre, è un dato di fatto - aggiunge Favia - che per il solo collaborare tecnicamente con il ministero e con l'allora ministro Martelli, Giovanni Falcone ricevette una serie di attacchi scomposti da colleghi magistrati e da una certa stampa. Antonio Ingroia ha solamente messo in evidenza questo parallelismo, questa tensione oggi più forte di ieri. Indegno specularci sopra e costruirci una campagna di fango". "Ma questa aggressività quotidiana nei nostri confronti è un buon segno: a quanto pare è una costante della mia attività politica far parte di movimenti osteggiati da più parti. Oggi, infatti, per un certo tipo di giornalismo e per i vecchi partiti il nemico numero uno (da destra a sinistra) non è più Grillo, ma Ingroia. Mi porto dietro - commenta Favia - la costante di una battaglia in salita e tra fuochi incrociati. Evidentemente intimoriamo qualcuno ed è giusto che sia così".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Favia: "Polemiche inventate. Sarà che io e Ingroia intimoriamo qualcuno"
BolognaToday è in caricamento