PD, Francesco Critelli: "A volte ci si può sentire un capro espiatorio"

"Fino all'ultimo giorno utile voglio svolgere il mio compito di segretario, sopra le parti alle critiche rispondero' puntualmente, quando sara' il momento"

Mentre al Parco Nord si sta lavorando all'apertura della prossima Festa dell'Unità e a due mesi dal congresso del Partito Democratico l'attuale segretario del PD di Bologna  Francesco Critelli fa capire ancora una volta la sua ferma intenzione di ricandidarsi per il secondo mandato.

"Per chi ha passione politica fin da bambino - sottolinea Critelli parlando a margine della conferenza stampa che apre la manifestazione al Parco Nord - guidare la piu' grande federazione d'Italia e' un grande onore". E si dice ferito da alcune dichiarazioni fatte in questi mesi contro di lui. Critiche a cui, promette, rispondera' a tempo debito.

"Fino all'ultimo giorno utile voglio svolgere il mio compito di segretario, sopra le parti alle critiche rispondero' puntualmente, quando sara' il momento". Certo, ammette, "alcune osservazioni mi hanno fatto male, perche' mi sono sembrate piu' personali che politiche". Attacchi giunti da persone "con cui ho condiviso due anni di lavoro senza che fosse detto mai niente". Per questo, afferma Critelli, "a volte ci si puo' sentire come un caprio espiatorio. Ma io ho grande pazienza".

Il segretario sceglie invece di replicare subito a chi gli rinfaccia di aver voluto tenere il congresso fuori dalla Festa dell'Unita'. "Per fare il programma di quest'anno ci siamo ispirati a chi e' stato piu' bravo di noi - punge Critelli - abbiamo guardato all'edizione del 2013, anche quella pre-congressuale. Il programma fu curato allora, tra gli altri, anche da Marco Lombardo e le iniziative congressuali previste erano zero. Ci siamo ispirati a quello e direi che con questo il dibattito puo' ritenersi concluso". Tra l'altro, non manca di sottolineare il segretario, quell'anno "nulla comunque vieto' a Donini di candidarsi al secondo mandato il giorno dell'inaugurazione della festa". 

In ogni caso, assicura Critelli, "se nel corso della festa dovessero maturare determinate novita', sara' mio dovere dare spazio, ad esempio invitando gli eventuali candidati a far parte della delegazione del Pd che il 17 settembre incontrera' l'associazione dei familiari delle vittime del 2 agosto 1980". A questo proposito, il segretario si dice d'accordo con le affermazioni del suo (quasi) avversario, l'assessore comunale Luca Rizzo Nervo. "Condivido la necessita' di tenere la festa al riparo delle tifoserie- afferma Critelli- ho molto apprezzato le parole di Rizzo Nervo. Dobbiamo avere rispetto dei volontari, di chi fa vivere il partito. Spesso si sfogano, non ne possono piu' di un partito che si divide ogni giorno, ma sono sempre li'.

Per il nostro popolo e' un dovere essere alle Feste dell'Unita'. Sono loro il nostro piu' grande patrimonio, da salvare da ogni polemica o tifoseria. Il che non significa silenziare il dibattito, ma in cucina alla festa non ci sono renziani e orlandiani, non ci sono i sostenitori di questo o quel candidato alla segreteria provinciale".

Ad oggi, ci tiene a ribadire ancora il segretario, "non ci sono candidature ufficiali". Il percorso prevede che entro il 9 settembre la direzione regionale approvi il regolamento e che entro il 16 quella provinciale di il via di fatto alla raccolta firme per le candidature, che si concludera' il 2 ottobre. In ogni caso, sostiene Critelli, "quando si discute di temi alla Festa, si discute gia' di congresso". E rivendica: "In quanto a conferenza programmatica, scusate, non accettiamo lezioni da nessuno. Io mi sono candidato su questo, e' stato il primo atto della mia segreteria: due mesi e mezzo di discussione, circa 5.000 persone coinvolte e un documento di 46 pagine votato all'unanimita'. Forse qualcuno soffre di 'malscordone'...".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(fonte Dire) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento