Attualità

Premio nazionale GiovedìScienza 2021: tra i vincitori un bolognese

La competizione è rivolta ai ricercatori under 35 di tutti gli enti di ricerca italiani, organizzata dall’associazione torinese CentroScienza Onlus

Proclamati i vincitori della decima edizione del Premio Nazionale GiovedìScienza, la competizione rivolta ai ricercatori under 35 di tutti gli enti di ricerca italiani, organizzata dall’associazione torinese CentroScienza Onlus con la collaborazione di BergamoScienza e FameLab - si legge in una nota - con lo scopo di promuovere e incoraggiare i protagonisti della ricerca alla comunicazione della scienza.

Vincitore del primo Premio Nazionale GiovedìScienza del valore di 5000 euro, Gabriele Gaetano Fronzè, ricercatore cuneese dell’INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Torino. Il progetto con cui il giovane si è aggiudicato il titolo nazionale under 35 è “Elemento Modular Cloud”, un nuovo modo di fare cloud in cui gli utenti cooperano dando vita ad una piattaforma di condivisione di risorse neutrale e distribuita.

La seconda classificata è Jessica Podda, studiosa della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla di Genova, con un progetto dal titolo “Design and development of a remote, time-efficient, personalized digital assessment of cognitive impairment in MS: DIGICOG-MS”.

Si aggiudica il terzo posto Lorenzo Degli Esposti, ricercatore dell’Istituto di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici di Faenza, con una ricerca dal titolo “Nanoparticelle per la cura del cuore”, sullo studio di nanoparticelle inalabili in grado di trasportare farmaci direttamente al cuore.

Altri tre premi in denaro dal valore di 3000 euro sono stati assegnati a seguito della competizione:

· PREMIO SPECIALE ELENA BENADUCE, riservato a lavori di ricerca che si distinguono per le ricadute sul benessere delle persone e sulla qualità della vita e assegnato dalla Giuria popolare, è andato al bolognese Lorenzo Degli Esposti.

· PREMIO GIOVEDÌSCIENZA FUTURO, assegnato al miglior studio di fattibilità, è stato vinto da Marietta Pisano, del DIBRIS - Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi dell’Università degli studi di Genova con il progetto “ScreenNeuroPharm”, una ricerca sulla progettazione e realizzazione di strumenti per l’ingegnerizzazione di colture cellulari in grado di emulare la fisiologia in vivo.

· PREMIO INDUSTRIA 4.0, dedicato alla miglior proposta di progetto sviluppato partendo dal concetto di "Industria 4.0" è stato assegnato a Francesca Condorelli. La ricerca vincitrice titola

“ARCHYGRAM”, un progetto incentrato sull’applicazione della Fotogrammetria e dell’Intelligenza Artificiale alle fotografie e video storici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio nazionale GiovedìScienza 2021: tra i vincitori un bolognese

BolognaToday è in caricamento