menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monzuno: al via la scuola di volo nazionale per piloti di droni della Croce Rossa

Un corso riservato alla CRI, primo ente in Italia a dotarsi di una scuola di volo certificata

Al via alla scuola di volo nazionale per piloti di droni: un corso riservato solo a volontari e dipendenti  della Croce Rossa Italiana, arrivati a Monzuno da tutta Italia, per imparare a usare questi strumenti anche durante le operazioni di ricerca e soccorso.

I primi otto corsisti del Centro Addestramento Nazionale SAPR (Sistemi di Aeromobile a Pilotaggio Remoto, comunemente chiamati droni) voluto dal Comitato di Bologna della Croce Rossa Italiana a Monzuno, arrivano da Genova, dalla Sicilia e dalle Valle d’Aosta.

La Croce Rossa infatti è il primo ente in Italia a dotarsi di una propria scuola di volo certificata per pilota di droni, nata per standardizzare l’addestramento per tutto il personale della CRI. L’obiettivo è quello di disporre su flotta e personale altamente qualificato da utilizzare in situazioni di emergenza per ricerca, soccorso e attività nell’ambito del Sistema di Protezione Civile e per operazioni critiche. Al termine dei corsi sarà rilasciato l'attestato ENAC che abilita al pilotaggio di droni in operazioni critiche e scenari operativi.

L'addestramento è presso il campo sportivo. il Comune di Monzuno infatt,i nel 2018 ha stipulato una convenzione con CRI con la quale le concede l'uso del campo di calcio, degli spogliatoi e del terreno circostante. La Croce Rossa usa gli spazi per la formazione di unità cinofile e, appunto, per l'addestramento dei piloti di droni, e in cambio ne cura la manutezione ordinaria e la pulizia e si impegna a concederla a sua volte alle associazioni sportive su richiesta del Comune.

"Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto - spiega il sindaco Bruno Pasquini perché da un lato le due squadre sportive di Monzuno possono contare su un impianto cui viene prestata la dovuta manutenzione, dall’altro i corsi della Croce Rossa portano persone da tutta Italia ad alloggiare da noi e a scoprire le bellezze del nostro territorio". Responsabile della Sezione Droni della CRI è Luca Bernardi, che spiega come da novembre abbiano tutti "lavorato per arrivare all’attuazione di questo progetto per il quale occorre ringraziare per l'impegno, anche economico, il Comitato di Bologna. L’accoglienza a Monzuno è stata calorosa, in tanti vengono a vedere i droni volare e persino alcuni camminatori della Via degli Dei si sono fermati incuriositi".

"Questa iniziativa è la dimostrazione che quando enti e associazioni operano in sinergia si dà valore aggiunto a tutto il territorio  - aggiunge Marco Migliorini, presidente del Comitato di Bologna della CRI  - quello di Monzuno si candida a diventare un centro di formazione nazionale per la protezione civile, sia per la Croce Rossa e sia per chi vorrà impegnarsi con noi in questo settore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fagottini di mortadella caprino, miele e pistacchio

social

Crostatina ai lamponi senza glutine: la ricetta di Ernst Knam

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento