rotate-mobile
blog

Le mostre di novembre da non perdere a Bologna

Belle Époque, motociclette, arte messicana e la Bologna fotografata: tante le mostre da visitare in questo periodo. E ce n'è per tutti i gusti

Un mese in cui l'arte non manca. Tante le mostre appena inaugurate in città sparse per luoghi storici, palazzi e musei: tutte bellissime e da visitare. Ecco una selezione di quelle secondo noi imperdibili. 

"Bologna Fotografata" nella Piazza Coperta Biblioteca Salaborsa

(dal 27 ottobre al 29 novembre 2021)

La Cineteca di Bologna aggiunge un nuovo importante tassello al suo pluridecennale lavoro sulla memoria della città attraverso la fotografia: da oggi è online il portale Bologna fotografata, un grande archivio pubblico di immagini della città che, partendo dal nucleo originale presente nelle collezioni della Cineteca, si è arricchito via via ed è ora a disposizione di cittadini, studiosi, ricercatori, professionisti, studenti e curiosi. Un portale facilmente accessibile attraverso un database aperto, ma che darà anche la possibilità di ricercare immagini per luoghi o nel tempo. Un modello semplice e innovativo di fruizione che comprenderà anche un Alfabeto fotografico con temi iconografici differenti (Animali, Arte, Attualità, Bambini…) e un Alfabeto sentimentale che ci condurrà attraverso letture trasversali delle immagini. Fotografie istituzionali e fotografie amatoriali, scatti professionistici e scatti realizzati da dilettanti, momenti rilevanti della vita della città e momenti quotidiani, ludici, intimi: un grande archivio di comunità aperto alla partecipazione di tutti i cittadini.

Contestualmente, in Biblioteca Salaborsa è allestista una selezione di fotografie della città che ritraggono in particolare i Portici di Bologna, oggi Patrimonio UNESCO agli archivi della Cineteca di Bologna, dalla Collezione Giuseppe Savini, dagli Archivi Antonio Masotti e Alberto Legnani. La mostra in Salaborsa, a cura di Gian Luca Farinelli in collaborazione con Rosaria Gioia e Giuseppe Savini, e il portale bolognafotografata.com sono realizzati grazie al contributo di Comune di Bologna e Regione Emilia-Romagna.
Il progetto è promosso e sostenuto dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura nell’ambito dell’avviso pubblico “Strategia Fotografia 2020”.

Orari: lunedì 14.30 › 20 – da martedì a venerdì 10 › 20 – sabato 10 › 19.
Per l'accesso è necessario il green pass.

Giovanni Boldini. Lo sguardo nell'anima

(dal 29 ottobre 2021 al 13 marzo 2022)

A Palazzo Albergati di Bologna, dal 29 ottobre 2021 al 13 marzo 2022, una straordinaria mostra dedicata a Giovanni Boldini, con oltre 90 opere, in occasione del novantesimo anniversario della sua morte avvenuta a Parigi nel 1931.

Il fascino femminile, gli abiti sontuosi e fruscianti, la Belle Époque, i salotti: questo è il travolgente mondo di Giovanni Boldini, genio della pittura che più di ogni altro ha saputo restituire le atmosfere rarefatte di un’epoca straordinaria. La mostra antologica Giovanni Boldini. Lo sguardo nell’anima, sviluppata su un registro narrativo cronologico e tematico al tempo stesso, presenta una ricca selezione di opere che esprime al meglio la maniera di Boldini, il suo saper esaltare con unicità la bellezza femminile e svelare l’anima più intima e misteriosa dei nobili protagonisti dell’epoca. Ecco quindi celebri opere come Mademoiselle De Nemidoff (1908), Ritratto dell'attrice Alice Regnault (1884), La contessa Beatrice Susanna Henriette van Van Bylandt (1903), La contessa De Rasty coricata (1880 ca.), La camicetta di voile (1906 ca.). Una rassegna che però non si ferma all’esperienza internazionale e creativa di Boldini ma che, attraverso alcune importanti opere di confronto, presenta anche opere di artisti a lui contemporanei.

Orario apertura
tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 20.00
(la biglietteria chiude un’ora prima)

Venerdì 29 ottobre la mostra apre alle ore 15.00

Aperture straordinarie:

Lunedì 1° novembre 10.00 – 20.00
Mercoledì 8 dicembre 10.00 – 20.00
Venerdì 24 dicembre 10.00 – 17.00
Sabato 25 dicembre 16.00 – 20.00
Domenica 26 dicembre 10.00 – 20.00
Venerdì 31 dicembre 10.00 – 17.00
Sabato 1° gennaio 10.00 – 20.00
Giovedì 6 gennaio 10.00 – 20.00

"Frida Kahlo. The Experience - Ojos que no ven corazón que no siente"

(dal 30 ottobre a data da destinarsi)

Dal 30 ottobre 2021 a Bologna, al Palazzo Belloni, Frida Kahlo Corporation presenta "Frida Kahlo. The Experience - Ojos que no ven corazón que no siente", la mostra evento che rivela uno sguardo intimo e privato sull’artista più conosciuta e amata del Messico. L’esposizione presenta la vita di Frida Kahlo, caratterizzata da una difficile condizione fisica e al tempo stesso dalla forte capacità di reazione e resilienza di fronte alle avversità. Frida ha saputo trasformare la sua immobilità in opportunità e la sua sofferenza in un’energia che l’ha resa immortale, una vera icona del mondo contemporaneo. Il percorso indaga tutte le fasi della vita dell’artista attraverso una selezione unica, appassionante e rivelatrice di fotografie. Nel percorso presenti le ricostruzioni degli ambienti cari all’artista nei quali saranno esposti anche abiti e monili. Il documentario di Sky Arte – media partner dell’esposizione – dal titolo “Artists in Love” e delle proiezioni multimediali arricchiranno ulteriormente l’iter espositivo.

Un viaggio emozionale per conoscere la donna, viverla e comprenderne l’essenza: la sua forza, il suo coraggio, il suo talento e il suo immenso amore.

Frida Kahlo. The Experience è curata da Alejandra López, colei che ha coordinato la registrazione delle collezioni, la realizzazione di mostre temporanee e le attività di restauro dell’eredità di Frida a Casa Azul in Messico.
Una produzione Next Exhibition, con il patrocinio dell’Ambasciata del Messico in Italia, del Consolato del Messico a Bologna e della Regione Emilia-Romagna, organizzata da Next Exhibition in collaborazione con December Sevens Duemila e Teatro EuropAuditorium.

Giorni e orari di apertura
mercoledì e giovedì ore 14.00 – 18.00
venerdì, sabato e domenica ore 10.00 – 18.00
lunedì e martedì chiuso
APERTURE STRAORDINARIE
01/11/2021; 08/12/2021; 06/01/2022; 14/02/2022
CHIUSURE STRAORDINARIE
24/12/2021 dalle ore 14:00; 25/12/2021; 26/12/2021; 01/01/2022
Ultimo ingresso consentito in mostra un’ora prima dell’orario di chiusura, ossia alle ore 17.00

Info biglietti e prevendita
Intero: 14 €
Ridotto generico (over 65, under 12, partner convenzionati, studenti universitari): 12 €
Ridotto gruppi/cral (minimo 15 persone): 10 €
Ridotto scuole (minimo 15 alunni): 8 euro
Open (visitare la mostra in un giorno di apertura, senza decidere la data precisa al momento dell’acquisto; ideale nel caso si regali il biglietto per la mostra): 16 €
I bambini al di sotto dei 6 anni entrano gratuitamente.

La prevendita biglietti è aperta da lunedì 27 settembre alle ore 12 direttamente sul sito della mostra fridakhaloexperience.com

Moto bolognesi degli anni 1950-1960

(dal 17 ottobre 2021 al 15 maggio 2022)

In mostra 32 motociclette dei più importanti marchi del decennio 1950-1960; filmati e immagini d'epoca completano il percorso narrativo tra progettazione, produzione e agonismo.

Nel secondo dopoguerra, dopo i primi difficili anni della ricostruzione, riprende la produzione motociclistica nazionale e ben presto Bologna si conferma come uno dei poli produttivi, più vivaci e dinamici. Si affermano Moto Morini e Ducati e nascono numerose piccole ditte che aspirano a trovare, con difficoltà, un loro spazio. Attorno a loro continua ad esistere una molteplicità di officine in grado di soddisfare le esigenze legate alla componentistica.

Tra industria e artigianato, le imprese del motociclismo bolognese recepiscono le necessità del periodo, incentrando le loro proposte sulle piccole e medie cilindrate, dimostrando una sorprendente vivacità produttiva e una grande cura sia tecnica, nella meccanica e nella ciclistica, sia estetica, nelle forme e nella livrea.

Orari di apertura:
sabato e domenica h 10-18.30

Per informazioni e prenotazioni: 051 6365611 oppure museopat@comune.bologna.it

Ingresso: biglietto museo (€ 5,00 intero / € 3,00 ridotto). Per i possessori di Card Cultura ingresso gratuito

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le mostre di novembre da non perdere a Bologna

BolognaToday è in caricamento