rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca San Donato

Spaccio di hashish e cocaina, due arresti. Uno è il padre del ragazzo che sparò alla Barca

In casa oltre mezzo chilo di cocaina, 120 grammi di hashish e 2600 euro in contanti

Due arresti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ieri pomeriggio in zona San Donato. A finire in manette, dopo un viavai sospetto, un cittadino italiano di origine calabrese, 48 anni, ed un 41enne originario di Foggia. Quest'ultimo, con precedenti alle spalle, è stato fermato dalle forze dell'ordine quando si stava allontanando dall'appartamento del calabrese. Perquisito, aveva con sé 100 grammi di cocaina presumibilmente appena acquistati a casa del calabrese.

Scattata la perquisizione, gli agenti della Squadra Mobile hanno trovato oltre mezzo chilo di cocaina, 120 grammi di hashish e 2600 euro in contanti, oltre a tre bilancini e materiale per confezionamento della cocaina. L'uomo ha dichiarato la famiglia estranea ai fatti. Il figlio è un diciottenne già noto anche lui alle forze dell'ordine: qualche settimana fa si era reso protagonista di un compleanno in limousine con tanto di spari a salve in zona Barca. I due uomini ora si trovano in carcere in attesa del giudizio in direttissima. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di hashish e cocaina, due arresti. Uno è il padre del ragazzo che sparò alla Barca

BolognaToday è in caricamento