Cronaca

Migranti, tribunali ingolfati dalle richieste di asilo. Allarme delle toghe

Procedimenti per il riconoscimento più che triplicati in un anno. Il presidente della Corte d'appello all'inaugurazione dell'anno giudiziario: "Situazione critica, non basta abrogare l'appello"

In un anno, i nuovi procedimenti per il riconoscimento della protezione internazionale davanti al Tribunale di Bologna sono cresciuti del 180%, passando da 553 a 1.547. E non va meglio sul fronte dei procedimenti pendenti, saliti da 476 a 1.282, cresciuti quasi del doppio. Gli appelli alle decisioni dei giudici pendenti invece sono 430, il doppio rispetto allo scorso anno.

Questi dati, uniti al fatto che i procedimenti definiti sono passati da 518 a 741, in aumento ''solo'' del 43%, fanno dire al presidente della Corte d''appello bolognese Giuseppe Colonna, nel suo discorso in occasione dell'inaugurazione dell''anno giudiziario, che sul tema la situazione è "estremamente critica".

Colonna sottolinea anche che per risolvere il problema "non basterà abrogare l'appello", affermando inoltre di "attendere, sul tema, un intervento legislativo su tutta la procedura". (Agenzia DIre)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, tribunali ingolfati dalle richieste di asilo. Allarme delle toghe

BolognaToday è in caricamento