Cronaca

Molestie sessuali via telefono, manda in tilt segreteria dell'ufficio delle Ferrovie

Prima ha preso a chiamare l'ufficio Assistenza clienti per segnalazioni sugli orari dei treni, poi è passato a molestare le centraliniste con frasi spinte. Telefonate su telefonate: denunciato per molestie ed interruzione di pubblico servizio

Prima ha preso a chiamare l'ufficio Assistenza alla clientela delle Ferrovie per segnalazioni sugli orari dei treni, poi è passato a molestare le centraliniste con frasi spinte. Chiamate su chiamate, che alla fine hanno mandato in tilt la segreteria telefonica. Così alla fine è stato identificato e denunciato dalla Polfer un 65enne di origini romagnole, residente a Bologna.

Da quanto riferiscono gli agenti, l'anziano ha effettuato decine di telefonate all'ufficio di assistenza clienti, nel corso delle quali, dopo vari disquisizioni su periodi storici durante i quali,a suo dire, i treni arrivavano in orario, ha iniziato a molestare le addette con frasi ad esplicito contenuto sessuale. Inoltre, aggiunge la Polfer - "la mole di telefonate ha causato un considerevole turbamento alla regolarità del servizio pubblico offerto dall'ufficio, arrivando persino a bloccare la segreteria telefonica attivata nelle fasce orarie duranti le quali l'ufficio è chiuso'. 

Dopo la denuncia presentata alla polizia ferroviaria, il molestatore è stato identificato. Risultato non nuovo ad episodi del genere, è stato denunciato per molestie ed interruzione di pubblico servizio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie sessuali via telefono, manda in tilt segreteria dell'ufficio delle Ferrovie
BolognaToday è in caricamento