rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca / San Donato

San Donato, il questore chiude per sette giorni un locale per droga

Secondo i Carabinieri l'esercizio era una base per lo spaccio

Il questore di Bologna ha chiuso per sette giorni un bar nel quartiere San Donato in seguito a dei controlli dei Carabinieri che hanno accertato come l’esercizio fosse una base per lo spaccio di sostanze stupefacenti. Il 14 luglio, durante un controllo all’interno del locale, l'unità cinofila ha segnalato uno zaino custodito dal titolare, contenente due ovuli di hashish di 20,66 grammi e un involucro contenente 3,05 grammi di cocaina, oltre ad una grossa somma di denaro. Lo zaino risultava essere di proprietà di un cliente presente nel locale, un 61enne con pregiudizi di polizia, che è stato arrestato in flagranza dai Carabinieri della Stazione Bologna San Ruffillo con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente o psicotrope ai fini dello spaccio e denunciato anche per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere.

Ulteriori controlli hanno poi portato al rinvenimento, all'interno di un cestino dell'immondizia, di ulteriori sei dosi di cocaina da 0,25 grammi ciascuna, attribuibili alla stessa persona. Alla fine sono state sette le persone identificate durante il controllo, tutte tranne una sono risultate gravate da pregiudizi penali o di polizia. Alla luce degli esiti dell’attività effettuata e considerata l'urgenza di tutelare l'ordine e la sicurezza pubblica, il questore ha quindi emesso il decreto di sospensione delle autorizzazioni relative al bar per un periodo di sette giorni. Il provvedimento è stato notificato congiuntamente dal personale dell’Arma dei Carabinieri e dal personale in forza alla Divisione di Polizia amministrativa e di sicurezza di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Donato, il questore chiude per sette giorni un locale per droga

BolognaToday è in caricamento