Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

"Il blocco diesel euro 4 è alle porte": polemica in Regione

A segnalarlo è la consigliera Valentina Castaldini: "Rinvio annunciato, ma mancano gli atti amministrativi"

Nonostante l'annuncio del rinvio dato a luglio, il blocco dei diesel euro 4 in Emilia-Romagna potrebbe scattare comunque tra pochi giorni. Il motivo? Perché la Regione non ha ancora fatto un atto amministrativo che stabilisca a tutti gli effetti la proroga all'1 gennaio della misura antismog, così come deciso dalle Regioni del Bacino padano prima della pausa estiva.

A sollevare il caso è Valentina Castaldini, consigliera regionale di Forza Italia. "L'annuncio fatto a fine luglio da Bonaccini non è ovviamente sufficiente a posticipare il divieto", afferma l'azzurro, dal momento che il blocco per i diesel euro 4 "è messo nero su bianco in una norma regionale".

Non a caso, testimonia Castaldini, in questi giorni "diversi automobilisti mi hanno riferito di aver telefonato a più riprese agli uffici di viale Aldo Moro. Gli impiegati hanno ribadito, come scritto sul sito istituzionale, che il divieto scatta l'1 ottobre, anche se 'sperano' che l'annunciata proroga si tramuti in un atto amministrativo avente pari forza della legge regionale 14/2018. Solo così si potrà effettivamente rinviare il termine", spiega la consigliera regionale Fi.

In poche parole, sostiene Castaldini, se non ci sarà un intervento della Giunta, "quasi in sordina tra una settimana non potranno più circolare le auto diesel euro 4. E questo accadrà in tutti quei Comuni con piu' di 30.000 abitanti e nell'area della Città metropolitana di Bologna. Una scelta scellerata in un periodo economico come quello che stiamo vivendo. Pensiamo alle famiglie in difficoltà".

Secondo la consigliera forzista, si va profilando uno "scenario a dir poco paradossale, perché vietare la circolazione ai diesel euro 4 getterà nel panico migliaia di persone e migliaia di famiglie che probabilmente hanno un'automobile da 14 anni o poco di più e non l'hanno potuta cambiare in questi anni perché impossibilitati economicamente".

Una doccia gelata che arriva, tra l'altro, "in un periodo storico per l'economia così drammatico- sottolinea Castaldini- un periodo di crisi economica nel bel mezzo dell'emergenza del coronavirus". Per questo, l'azzurra chiede alla Regione e al presidente Stefano Bonaccini "di intervenire con gli strumenti in dotazione per far sì che questo divieto possa essere procrastinato, se non annullato". (San/ Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il blocco diesel euro 4 è alle porte": polemica in Regione

BolognaToday è in caricamento