rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Caterina Simonsen insultata dagli animalisti: "Solidarietà dall'Ateneo bolognese"

Il direttore del dipartimento di Medicina veterinaria Pier Paolo Gatta si esprime a favore della giovane insultata: "Assolutizzare e farne una battaglia di principio è il modo peggiore per affrontare situazioni complesse"

La storia di Caterina Simonsen ha fatto il giro del web, è finita su tutti i notiziari. Si tratta di una ragazza padovana che ha raccontato di essere ancora viva grazie alla sperimentazione animale, poi ricoperta di insulti dagli animalisti. Tante le parole d sostegno nei suoi confronti, anche dal direttore del dipartimento di Medicina veterinaria di Bologna Pier Paolo Gatta.

Il direttore Gatta l'ha contattata per esprimerle tutta la solidarietà e l'affetto dell'ateneo bolognese. "Le offese e le minacce - ha detto il professor Gatta - sono da respingere nel modo più categorico. Innanzitutto vogliamo fare sentire a Caterina la nostra solidarietà e la nostra vicinanza, anche perché lei sta vivendo una vita difficile''.

Il suo caso, però, secondo Gatta, ha portato all'attenzione un ''clima ostile'' che c'è quando si parla di scienza. ''Io - ha detto - sono favorevole alla riduzione dell'impiego degli animali nella sperimentazione, ma non è possibile rinunciare al dialogo. Assolutizzare un particolare e farne una battaglia di principio è il modo peggiore per affrontare situazioni complesse come questa. Si prende un caso, se ne fa una bandiera e ci si divide in pro e contro, curva nord e curva sud".

"Io sono ricoverata perché sto male. Non è il momento per interviste. Poi, comunque, la mia idea l'ho espressa in tre video. Per cui gradirei, almeno per adesso, di non essere disturbata. In questo momento vorrei visite solo di amici veri. Pace e bene, migliori auguri a tutti". E' l'appello, rivolto soprattutto ai giornalisti, lanciato su Facebook da Caterina Simonsen, la ragazza ricoperta di insulti dopo che aveva fatto notare di essere viva solo grazie alla sperimentazione animale. Caterina è infatti ricoverata per una serie di gravi patologie. Il suo video appello, fatto alcuni giorni prima di Natale, nel quale spiegava le sue posizioni in favore della sperimentazione animale, hanno scatenato una discussione sul tema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caterina Simonsen insultata dagli animalisti: "Solidarietà dall'Ateneo bolognese"

BolognaToday è in caricamento