Cronaca Viale Lenin Vladimir Ilic Uljano

No autorizzazione, no posto letto: senzatetto va in escandescenza

Cercava ospitalità presso la "Casa del Riposo Notturno", al diniego per motivai burocratici, ha sfasciato il portone con calci e pugni, poi aggredito due agenti

Violenta aggressione nella notte di lunedì scorso presso la “Casa del Riposo Notturno”, dove un brusco litigio è sorto tra il responsabile della struttura e senzatetto, che si è visto negare un posto letto per motivi burocratici.

Erano le 23 circa quando l'aggressore - un polacco di 28 anni - si sarebbe presentato completamente ubriaco presso il dormitorio comunale chiedendo ospitalità. La richiesta del giovane è però stata rifiutata dal responsabile del dormitorio, inquanto,  "al polacco mancava l'autorizzazione all'assegnazione del posto letto rilasciata dai competenti enti comunali".

Difronte al diniego il 28enne è andato in escandescenza e ha cercato di sfondare la porta di ingresso con pugni e calci, poi si è avventato contro. La richiesta immediata delle Forze dell’Ordine e l’arrivo di una pattuglia del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna ha consentito di riportare la calma, nonostante qualche difficoltà incontrata a causa della reazione dello straniero che - come riportano gli agenti: " anche considerato il suo passato atletico nel mondo del pugilato, ha opposto resistenza e aggredito due i militari procurando loro, fortunatamente, solo lievi lesioni."

L’aggressore è stato quindi arrestato mentre i due agenti feriti sono stati medicati presso l’ospedale Maggiore di Bologna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No autorizzazione, no posto letto: senzatetto va in escandescenza
BolognaToday è in caricamento