rotate-mobile
Cronaca Zona Universitaria / Via Zamboni

Città metropolitana, termocamere anti-covid in via San Felice e via Zamboni

Rilevano il calore corporeo e quindi la temperatura

La Città metropolitana di Bologna  ha deciso di comprare per 4.465 euro due telecamere "sensibili alle radiazioni infrarosse emesse dal corpo umano ed in grado di rilevar il calore emanato da un soggetto e di stabilire la sua temperatura corporea". Prodotte da una azienda friuliana, le termotelecamere rilevano la temperatura corporea e avvisano, se supera i 37 gradi e mezzo, di un "potenziale pericolo" da coronavirus.

Palazzo Malvezzi ha deciso di provare comprando due termocamere di tipo Tablet 8 comprensive di supporto a pavimento per tablet da attivare nella sede di via Zamboni, e di via San Felice.

"Per le persone con temperatura corporea superiore a quella ammessa il sistema di controllo accessi notifica al sistema centrale e alle persone competenti l'individuazione di una situazione di potenziale pericolo. In modalità stand-alone la telecamera può leggere la temperatura con voce sintetizzata o gestire allarmi", si legge nella nota. 

In pratica, la soluzione si basa "sull'integrazione delle telecamere termometriche di tipo tablet con gli apparati di rilevazione presenze Solari gia' installati presso le sedi dell'Ente. Tali telecamere possono essere installate in prossimita' del terminale in una posizione ottimale per consentire il rilevamento della temperatura corporea del dipendente, identificato dalla tessera di riconoscimento, all'entrata dell'edificio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, termocamere anti-covid in via San Felice e via Zamboni

BolognaToday è in caricamento