menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Unibo, blitz dei collettivi in Rettorato: 'No alla doppia pena'

Cua in via Zamboni 33: "All'ordine del giorno del primo senato accademico dell'anno si parla di sospensioni" degli studenti che hanno preso parte alle contestazioni

Primo senato accademico con contestazione. Il Collettivo Autonomo Studentesco - CUA è in presidio in rettorato contro la ventilata sospensione degli studenti che hanno partecipato alle proteste contro l'installazione dei tornelli 'al 36', la biblioteca di via Zamboni. 

No alla doppia pena. In pratica "Invece di discutere dei problemi abitativi, di affitti sempre più cari per i fuorisede, all'ordine del giorno del primo senato accademico dell'anno si parla di sospensioni - ha detto Daniele ai cronisti - di punire gli studenti che si sono battuti, e la storia ha dato loro ragione, perchè i tornelli non ci sono più. Non in base a un'indagine o un procedimento giudiziario" continua  "l'università decide di sosprendere degli studenti senza processo". 

Sarebbero infatti una trentina i procedimenti disciplinari in discussione, mentre altri erano già stati sanzionati per le contestazioni al professor Angelo Panebianco e per gli scontri alla mensa di Piazza Puntoni.

immagine video-28

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento