Cronaca Navile / Via Aristotile Fioravanti

Marcia contro gli sfratti: 'Mancano fondi, unica alternativa la strada'

Il 31 gennaio, corteo in Bolognina, per porre l'accento sull'emergenza abitativa bolognese e sulle periferie: 'L'unico fondo a disposizione è quello per il rimpatrio degli stranieri, l'alternativa è la strada'

Come ogni lunedì, giornata di udienza degli sfratti, lo sportello Social Log e alcune famiglie di senza-casa si sono riuniti per un presidio simbolico davanti al tribunale di Bologna.

Da lì annunciano una "marcia" per il 31 gennaio che, partendo dall'ex Telecom occupata, in via Fioravanti, si snoderà e sfilerà in Bolognina, per porre nuovamente l'accento sull'emergenza abitativa bolognese e sulle periferie.

"Sono stati oltre 1.900 gli sfratti nel 2014 e siamo ancora in attesa dei dati del Ministero su quelli di inizio 2015, ma saranno sicuramente in aumento" dice ai cronisti Gianluca di SocialLog "vogliamo stimolare la discussione sulla casa e sull'unico fondo a disposizione degli assistente sociali, ovvero quelli per il rimpatrio degli stranieri, l'alternativa è la strada". Militanti e occupanti ribadiscono "l'attacco diretto alle occupazioni", visto che dal decreto Mille Proroghe è stato eliminato il provvedimento di blocco degli sfratti per le famiglie indigenti o in difficoltà: "Si stimano dalle 120 alle 190 famiglie a rischio solo a Bologna".

OBIETTIVI DELLA MARCIA. Accesso alle case popolari per le famiglie a reddito zero, rivalutazione del lavoro di auto-recupero all'interno degli stabili occupati, dove in città 350 persone, italiani e stranieri, vivono serenamente, moratoria sugli sfratti, queste le richieste del corteo di sabato prossimo: "Un sistema di welfare che non riesce a fermare questo problema sociale che sta esplodendo anche a Bologna" dichiara Francesco "è illogico che nei primi due mesi dell'anno 183 famiglie in difficoltà si siano rivolte agli sportelli SocialLog".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcia contro gli sfratti: 'Mancano fondi, unica alternativa la strada'

BolognaToday è in caricamento