menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festival di Venezia, Cineteca e Regione al Lido con film, restauri e documentari

In concorso al Lido nella sezione 'Classici', assieme a tre film realizzati con il supporto della Film Commission e del Fondo per l'audiovisivo della Regione Emilia-Romagna

Produzioni 'made in Emilia-Romagna', e due film e due corti restaurati dalla Cineteca di Bologna, i primi in concorso nella sezione 'Classici'. E' il contributo di quest'anno al 76esima mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, che si apre oggi fino al 7 settembre.

Da cerchiare in rosso nel programma, per quanto riguarda le produzioni regionali sono il 29 agosto e il primo settembre, dove rispettivamente in competizione nella sezione 'Classici' verranno proiettate in versione restaurata 'Lo sceicco Bianco' di Fellini e 'La strategia del ragno' di Bertolucci. Proiezione anche di due corti iraniani: 'The House is Black' diretto nel 1962 da Forough Farrokhzad e 'The Hills of Marlik' diretto nel 1964 da Ebrahim Golestan.

Anche la Regione Emilia-Romagna si presenta al Lido, con la Film Commission e il Fondo per l'audiovisivo che portano in dote tre coproduzioni. Si tratta di “Passatempo” primo cortometraggio di fiction di Gianni Amelio, (in programma il 29 agosto, come film di apertura della settimana della critica). Il 2 settembre, durante la giornata degli autori, sarà invece il turno di “Mio fratello rincorre i dinosauri” di Stefano Cipani, con Alessandro Gassmann, Isabella Ragonese, e la partecipazione straordinaria di Rossy De Palma.

Il 3 settembre sarà la volta de “Il Varco”, documentario sul potere della memoria, di  Federico Ferrone e Michele Manzolini, costruito su repertori reali, pubblici e privati, sulla storia italiana del ‘900, nel periodo della Seconda Guerra Mondiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento