rotate-mobile
Cronaca Zona Universitaria / Piazza di Porta Ravegnana

Una classe di “polli” in Piazza Ravegnana. Il NO ai tagli dell’Idv

Flash-mob Idv in piazza Ravegnana: Gelmini con lunghe orecchie da asino e ragazzi travestiti da polli, seduti in classe, a lezione. De Biasi: "Solo in Italia tagli del genere, le classi pollaio"

Giuseppe De Biasi, Assessore Provinciale Bologna: “Teniamo a sottolineare, anche attraverso questo evento, che la crisi economica in Paesi vicini all’Italia come Francia e Spagna non ha determinato la stessa politica di tagli all’istruzione. Questi due Paesi stanno investendo nella scuola più del doppio rispetto a noi. Parliamo di insegnanti, ma non trascuriamo i bidelli, figure importantissime.”

Classi pollaio in piazza Ravegnana

IL FLASH MOB. “Mettiamo in ginocchio chi ha messo la scuola in ginocchio”: questo il titolo del Flash Mob di protesta che Idv ha organizzato questa mattina in Piazza Ravegnana. Sono comparsi dagli angoli della piazza dei giovani con cresta e becchi da pollo, che si sono poi accomodati nei loro banchi per cominciare la lezione. Una lezione triste e poco rassicurante che Idv  ha messo in atto per far luce sugli “interventi del Governo che stanno determinando un rapido e progressivo deterioramento della qualità dell’istruzione pubblica”.

CLASSI POLLAIO. I tagli hanno comportato un incremento del numero degli alunni per aula, così elevato da everle etichettate come “classi pollaio”: “Uno dei record del Bel Paese – spiega l’Idv – è stato registrato a Ragusa, con una terza liceo composta da 54 studenti”. Temi caldi anche quelli relativi al tempo pieno: “Ormai una chimera”. In cattedra, oltre a De Biasi, anche i consiglieri regionali Franco Grillini e Sandro Mandini.

I NUMERI. Riduzone organico nella Regione Emilia Romagna: nella Primaria – 277, Secondaria di I°grado – 244, Secondaria di II°grado -395. Personale ATA: - 136 assistenti amministrativi, -12 assistenti tecnici, -574 collaboratori scolastici, - 6 D.S.G.A

AMAREZZA. Una scolaresca delle scuole elementari si trova per caso a passare dalla Piazza e l’insegnante, spiegando ai bambini il perché di quei ragazzi travestiti da polli dice: “Guardate bambini, quelli sono i precari della scuola. Questo è quello che spetta anche a voi, sarete precari”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una classe di “polli” in Piazza Ravegnana. Il NO ai tagli dell’Idv

BolognaToday è in caricamento