0-6 anni: 20 milioni per ridurre rette e liste d'attesa di nidi e materne

Il fondo si aggiunge agli 11 milioni di risorse regionali messe a disposizione per il 2018

Più di 20 milioni di euro per nidi e materne. Il via libera è arrivato ieri a Roma dalla conferenza Stato-Regioni che ha approvato il riparto del fondo nazionale di 224 milioni. Un pacchetto di risorse, quello assegnato all'Emilia-Romagna, destinato ai Comuni, che si aggiunge agli 11 milioni di risorse regionali messe a disposizione per il 2018 (33 in tre anni).

L'obiettivo è quello di migliorare il sistema seducativo per la fascia d'età 0-6, puntando in particolare sui poli per l'infanzia, con nidi e materne nello stesso complesso "per favorire la continuita' educativa dei piu' piccoli".
"Oggi come Regioni abbiamo raggiunto un risultato importante del quale potranno beneficiare tanti bambini e le loro famiglie", ha detto il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. 

Si tratta di sostenere e rendere ancora più accessibili i servizi dedicati all'infanzia, venire incontro, in pratica, alle esigenze dei più piccoli, dei genitori e delle famiglie". Soddisfatta anche la vicepresidente e assessore al Welfare, Elisabetta Gualmini. "Per il secondo anno consecutivo siamo in grado di trasferire ai Comuni della nostra regione risorse ingenti, che potranno essere utilizzate anche per contenere le rette, aumentare le convenzioni o ridurre le liste di attesa nell'ambito del sistema integrato 0-6". Nelle prossime settimane si consocerà la ripartizione dei fondi per ogni Comune. (dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

Torna su
BolognaToday è in caricamento