Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

"Bacino Reno Vivo": inaugura a Sasso Marconi un nuovo lago contro la siccità

Compare un lago che non c'era, tra Casalecchio e Sasso Marconi: raccoglierà l'acqua piovana d'inverno per servire la provincia d'estate. Inaugurazione domani

Lungo un chilometro e largo fino 400 metri, è il nuovo lago di Sasso Marconi, il "Bacino Reno Vivo": in inverno raccoglierà l'acqua piovana, da utilizzare nei mesi estivi.

Il progetto e la costruzione, curati dalla Provincia che ha investito 75.000 euro, sono iniziati nel 2008 e terminati nel 2011, il restante è arrivato da Atersir, agenzia territoriale regionale (150.000 euro), dalla Regione Emilia-Romagna (754.000 euro), e dalla vendita del materiale estratto dalla vecchia cava, dove è collocato il nuovo bacino. La manutenzione è affidata al Consorzio di Bonifica Renana.

Un'opera grandiosa per un fiume, il Reno, di minima portata e che, nei momenti di crisi idrica, porterà ulteriori 800 mila metri cubi di acqua.  "Posizione strategica" dichiara l'assessore provinciale all'ambiente Emanuele Burgin "alle porte di Bologna perchè alla Chiusa di Casalecchio c'è un'importante canalizzazione che alimenta il sistema bolognese... Il lavoro non è stato facile". Una spesa modesta per un'opera "che vale più di quattro milioni".

Inaugurazione, venerdì 31 maggio alle 9.30 presso la Sala Sapaba di Sasso Marconi alla presenza della presidente della Provincia Beatrice Draghetti, Stefano Mazzetti, sindaco di Sasso Marconi, Giovanni Tamburini, presidente del Consorzio Bonifica Renana), Emanuele Burgin, assessore ambiente della Provincia di Bologna, Giuseppe Bortone, direzione ambiente Regione ER e Gianpaolo Soverini, direzione ambiente Provincia di Bologna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bacino Reno Vivo": inaugura a Sasso Marconi un nuovo lago contro la siccità

BolognaToday è in caricamento