Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Zona Universitaria / Via Giuseppe Petroni, 9

Liberalizzazioni orari locali, residenti Via Petroni: “Tornati al punto di partenza”

Ordinanza revocata in via Petroni. Le reazioni dei residenti e il commento di Milena Naldi: "Non sappiamo come la città reagirà alle liberalizzazioni. Immaginiamo delle contromosse"

Loris Folegatti, dell’Associazione “Via Petroni e dintorni” commenta il retrofront dell’Amministrazione sull’ordinanza scattata un paio di mesi fa per limitare chiasso e degrado nella strada più problematica della città: “Quello che doveva essere un tavolo di monitoraggio – spiega Folegatti – è diventato un assurdo ritorno al punto di partenza, visto che secondo l’Amministrazione la legge sulle liberalizzazioni impedirebbe le restrizioni applicate dall’ordinanza. Ma gli articoli 50 e 54 parlano di possibile intervento da parte dei sindaci”.

Esattamente fuorvianti secondo Folegatti le dichiarazioni del presidente di Confesercenti, Sergio Ferrari visto che “E’ stato firmato dal Ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri il Patto per la Sicurezza per Bologna che dice che il sindaco può/deve intervenire con provvedimenti ad hoc in casi particolari. Ferrari può dire quello che vuole…”. E Milena Naldi, parla di “Una nuova stagione di governo del territorio e una maggiore responsabilità da parte degli esercizi pubblici che deve valere su tutta Bologna. Probabili gli Angeli del Silenzio a vegliare sul sonno dei cittadini”.

“Importantissimi – spiega il presidente del Quartiere San Vitale – gli strumenti da utilizzare, primo fra tutti il Piano del Rumore, che permette di monitorare e operare proprio dove ci siano delle eccedenze per il diritto stesso alla salute. Conto molto sul controllo di quei gestori che non spacciano alcolici e lavoreremo sul problema dell’alcol fra i giovani. Vediamo come Bologna reagirà alle liberalizzazioni e valutiamo i punti di crisi”. 

L’intervista a Loris Folegatti:

Ma come è andata in questi mesi di ordinanza?
Sarebbe assurdo aggrapparsi a questi due mesi, visto che sono i mesi più freddi dell’anno, quelli in cui in modo “naturale” la gente all’aperto non è tantissima. L’inverno non è il periodo giusto, lo sarebbe quello da qui in poi visto che le persone con la bella stagione cominciano a stare fuori. Comunque il problema di via Petroni non è “il locale”, ma il fato che in 200 metri di strada ci siano tantissime attività dello stesso tipo.

Abbiamo notato dei “tutori del silenzio” fare da sentinelle nelle ore notturne…
Siete stati fortunati a vederli perché ci sono stati, ma solo per massimo tre notti.  E’ stata un’iniziativa demagogica dei negozianti, che si sono fatti carico della “sicurezza”, ammettendo essi stessi che esiste un problema di sicurezza.

Il Presidente di Quartiere Milena Naldi si era espressa chiaramente sulla lotta al degrado…
La Naldi, per ora a parole, è quella che ci sta più vicina e sta facendo assolutamente la sua parte. Sta tirando la corda, ma evidentemente anche lei ha dei limiti. Per esempio ieri sera, durante la riunione alla quale erano presenti anche l’Assessore al Commercio Nadia Monti, il Comandante della Polizia Municipale Carlo Di Palma e le delegazioni dei commercianti ha condannato pesantemente il sit-in di sabato scorso in Piazza Verdi. Io sono sceso alle 01.30 e la situazione era tremenda.

Quali i punti deboli dell’ordinanza?
Sicuramente il fatto che sia limitata a via Petroni. Gli altri non ci stanno, prima fra tutti via del Pratello. E’ giusto ascoltare tutta Bologna.

L’ordinanza è poi stata rispettata?
I gestori si sono autoregolamentati e hanno affisso i loro orari, senza rispettare quelli imposti. Sono stati tutti multati anche più di una volta, ma nessuno ha pagato. Resta il fatto che se esiste un’ordinanza, giusta o sbagliata che sia, va fatta rispettare e se non scattano i provvedimenti previsti (al terzo verbale la sospensione della licenza) si potrebbe parlare di omissione di atti d’ufficio.

Cosa farete adesso?
Ci riuniremo questa settimana e organizzeremo una protesta folkloristica che possa attirare l’attenzione dei media.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberalizzazioni orari locali, residenti Via Petroni: “Tornati al punto di partenza”
BolognaToday è in caricamento