Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Meningite: è morta la neonata ricoverata al Sant'Orsola

E' morta questa mattina: le sue condizioni erano apparse disperate. Nei giorni scorsi i genitori avevano dichiarato di voler sporgere denuncia contro l'ospedale Maggiore che l'aveva dimessa con la diagnosi di episodio febbrile

Non ce l'ha fatta la neonata ricoverata il 16 febbraio al Sant’Orsola per una grave forma di meningite. Le condizioni erano apparse subito disperate. 

La bimba, che ha meno di due mesi, è morta questa mattina e, oltre al dramma della perdita, per i due giovani genitori si potrebbe aprire la battaglia legale: nei giorni scorsi infatti avevano dichiarato di voler sporgere denuncia contro l’ospedale Maggiore, dove la piccola era stata portata e da dove era stata dimessa con la diagnosi di episodio febbrile.

"Non vi era alcun segno che facesse sospettare una patologia così grave come quella resasi evidente in tempi successivi", aveva scritto in una nota l'Ausl Bologna "è giunta al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Maggiore il 16 febbraio, alle ore 7.52. E' stata presa in carico alle 8,09 dal medico di guardia. I parametri clinici al triage erano tutti nella norma, la temperatura rilevata 37,5 gradi". Un quadro clinico, dunque, che "presentava caratteristiche del tutto analoghe ad un banale episodio febbrile di natura gastroenterica o respiratoria, il quadro di esordio di un episodio di meningite può essere, infatti, assai insidioso proprio per la impossibilità di distinguerlo da patologie banali e benigne".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meningite: è morta la neonata ricoverata al Sant'Orsola

BolognaToday è in caricamento