Cronaca

Pendolari: hanno il bonus di risarcimento ma i controllori non lo accettano

Il bonus di risarcimento dei pendolari che viaggiano in treno non viene riconosciuto. Silvia Noè: "Trenitalia metta fine a questo boicottaggio"

Alcuni controllori di bordo ferroviari contestano ai viaggiatori, chiedendo di presentarne uno precedente, l'abbonamento 'gratuito' che la Regione ha previsto, sotto forma di bonus per il mese di aprile 2013, come parziale compensazione dei disagi subiti per i ritardi e le disfunzioni dei servizi erogati da Trenitalia e Tper avvenuti durante il 2012 nei confronti dei soli passeggeri abbonati che quotidianamente si spostano sul territorio regionale".

INTERROGAZIONE IN REGIONE DOPO LE PROTESTE DEI PENDOLARI. Lo riferisce, in una interrogazione alla Giunta regionale, Silvia Noé (Udc) che, anche considerando le "proteste dei pendolari abbonati", chiede all'esecutivo regionale di "intervenire prontamente nei confronti della dirigenza di Trenitalia affinché abbia fine questo vero e proprio boicottaggio che, a fronte della normativa deliberata, appare pretestuoso e punitivo nei confronti dell'utenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pendolari: hanno il bonus di risarcimento ma i controllori non lo accettano

BolognaToday è in caricamento