People Mover, dal Comune incarico da 50mila euro per l'analisi di affidabilità

Palazzo d'Accursio non ha reperito figure professionali tra i propri dipendenti, nè convenzioni Consip o Intercenter. Risulta così "necessario conferire un incarico a un professionista esterno"

L'emergenza Coronavirus non mette sicuramente fretta all'entrata in servizio del "People mover", la navetta su monorotaia che parte dalla stazione e arriva all'aeroporto. Infatti anche il Marconi è praticamente svuotato, ma dopo l'ultimo rinvio, il Comune ha stanziato quasi 50.000 euro per affidare un incarico di supporto specialistico "nell'ambito dello sviluppo di valutazioni riguardanti le caratteristiche di affidabilità, disponibilità e manutenibilità del sistema", come si legge in un provvedimento del dipartimento Lavori pubblici e Mobilità.

People mover, è ufficiale: opera in ritardo, non partirà il 7 marzo

In base al contratto, si spiega, il concessionario deve fornire la documentazione tecnica, sintetizzata con l'acronimo inglese "Ram". Questa documentazione "necessita di specifica e specialistica analisi al fine di verificarne la completezza", che prevede: valutazione critica dei documenti di analisi Ram prodotti dal concessionario in aggiornamento a quelli progettuali; interlocuzione con il concessionario nella review della documentazione stessa e delle attività necessarie al fine di garantire il grado di disponibilità richiesto dal concedente; predisposizione di un piano di monitoraggio della Ram necessario al concedente in fase di gestione. "Nel caso di accertata documentazione carente che non consenta una valutazione sulle prestazioni attese dal sistema", continua la determina, sarà necessario attivare una "seconda fase" e cioè "lo sviluppo di attività integrative attraverso analisi di dettaglio o alla predisposizione di un piano di monitoraggio delle prestazioni Ram".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune non ha reperito figure professionali adatte tra i propri dipendenti, nè convenzioni Consip o Intercenter. Di conseguenza, risulta "necessario conferire un incarico a un professionista esterno", prevedendo un importo complessivo di 47.360 euro: 18.678 per la prima parte del servizio e 28.682 per l'eventuale seconda. Il Responsabile unico del del procedimento (Rup), Mirka Rivola, ha quindi contattato informalmente la società Nier Ingegneria di Castel Maggiore per ricevere un preventivo con ribasso: la società ha proposto uno sconto di 1.000 euro, che l'amministrazione ha accettato impegnando quindi una somma pari a 46.360 euro. (dire)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Prezzi case a Bologna: la mappa zona per zona

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • No malattia lavoratori di Medicina, il sindaco: "Poca attenzione del Governo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento