menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stazione, il treno riparte senza la mamma: bimba 'recuperata' dalla Polfer

Approfittando di una sosta era scesa dal treno lasciando la figlia a bordo, ma il treno è ripartito. Lieto fine per questa storia, molti altri gli interventi lungo i binari nel contro-esodo

Estate lungo i binari. In concomitanza con il primo controesodo estivo, la Polizia di Stato in servizio presso il Compartimento di Polizia Ferroviaria per l’Emilia Romagna ha intensificato i servizi  di prevenzione e repressione dei reati sia a bordo dei treni che negli impianti ferroviari. Il complesso dei servizi su tutto il territorio regionale che ha portato all’identificazione di oltre 650 persone, di cui 251 con precedenti di Polizia; 22 i soggetti sanzionati ai sensi del Regolamento di Polizia Ferroviaria e del Codice della Strada; 16 i treni scortati.

CONTROLLI E REATI LUNGO I BINARI E NELLE STAZIONI. Nel corso del fine settimana sono state deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà 17 persone responsabili di varie tipologie di reati, tra cui danneggiamento, molestie, violazione delle norme sul soggiorno e truffa in concorso, quest’ultima a carico di due cittadini italiani di 59 e 54 anni i quali, tramite falsi annunci inseriti su noti siti di settore, proponevano in affitto inesistenti appartamenti sulla riviera romagnola. A seguito delle denunce sporta dai truffati, gli Agenti della Polizia Ferroviaria, al termine di una serie di accertamenti, sono riusciti ad identificarli.

LA VICENDA DELLA MAMMA. Sempre nel corso del fine settimana anche una storia a lieto fine: una mamma, che viaggiava insieme alla figlia di 10 anni, durante la sosta del treno nella stazione di Bologna Centrale, è scesa per acquistare una bottiglietta d’acqua, ma il convoglio è ripartito mentre la donna era ancora in fila alla cassa del bar. Le urla della signora, che ha visto ripartire il treno con la bambina a bordo,  hanno richiamano l’attenzione di una pattuglia di Agenti della Polizia Ferroviaria che, compresa la situazione, hanno contattato immediatamente il capo treno e richiesto una fermata straordinaria del convoglio nella stazione di Castelfranco Emilia, ove si è precipitata una pattuglia automontata che ha preso in consegna la  bambina e recuperato i bagagli, per poi fare ritorno a Bologna.

Mamma e figlia sono state quindi accompagnate ad un successivo convoglio dagli Agenti, consentendo loro di proseguire il loro viaggio senza ulteriori problemi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

  • Eventi

    Le mostre online da non perdere a marzo

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
BolognaToday è in caricamento