menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura sede Polstrada Casalecchio, allarme dei sindacati. Salvini: "Ennesima balla del governatore"

Sembrerebbe confermata l’intenzione di sopprimere diversi Distaccamenti della Polizia Stradale, tra cui quello di Casalecchio

"Non possiamo che esprimere ancora forte preoccupazione per il futuro del Distaccamento di Polizia Stradale di Casalecchio di Reno - lo scrivono i sindacati di polizia Siulp e Siap - già nei mesi scorsi a fronte di un decreto spuntato in concomitanza della campagna elettorale a firma del Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco Gabrielli per cui facemmo vibranti proteste al fine di far comprendere l’importanza di evitare la soppressione di quel presidio di Polizia attesa anche la zona ove insiste".

"Da lì - continuano i sindacati - grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale che ha messo a disposizione un immobile per abbattere i costi passivi, dei parlamentari locali, nonché del rieletto governatore della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini il quale interessò direttamente la Ministra degli Interni Luciana Lamorgese, pareva scongiurata la chiusura".

Sul caso è intervenuto anche Matteo Salvini: "I sindacati denunciano che il taglio alla Polstrada di Casalecchio di Reno è confermato - scrive in un twitt- alla faccia delle promesse del Pd, di Bonaccini e di Lamorgese. È l’ennesima balla del governatore dell’Emilia-Romagna, che in campagna elettorale aveva detto di averci messo una pezza".

Bonaccini l'11 gennaio aveva dichiarato di aver "subito interessato entrambi - la ministra e il viceministro agli Interni, Matteo Mauri - sull'ipotesi di chiusura del distaccamento della Polizia stradale di Casalecchio di Reno, che sembra possa essere scongiurato, come ha spiegato in una nota il Dipartimento nazionale della Pubblica sicurezza".

"Dal governo delle tasse e dei clandestini uno schiaffo ignobile al territorio e alla sicurezza dei cittadini. I tagli previsti dal ministero dell'Interno nel nuovo piano di razionalizzazione della Polizia stradale comporteranno la chiusura dei distaccamenti di Casalecchio, Lugo e Rocca San Casciano". Così i deputati della Lega Gianluca Vinci e Carlo Piastra: "Vengono puntualmente smascherate le menzogne di Bonaccini e del suo Pd, che in campagna elettorale avevano assicurato di evitare le chiusure. Questo significa meno presìdi e più rischi sulle strade urbane ed extraurbane, statisticamente le più pericolose. Una ferita grave che, quando la Lega al governo, avevamo evitato. Continueremo in ogni caso a vigilare. Vogliamo difendere i cittadini emiliano-romagnoli da questa decisione folle e le donne e gli uomini in divisa che meritano tutele e non cancellazioni".

Sembrerebbe confermata quindi l’intenzione del Dipartimento di sopprimere diversi Distaccamenti della Polizia Stradale, tra cui quello di Casalecchio "quasi a lasciar intendere che il destino della Polizia Stradale sia quello di essere rinchiusa nel recinto dell’arteria autostradale, indietreggiando vertiginosamente in città - secondo Siul e Siap - un orientamento che se confermato non può che essere scellerato e va assolutamente bloccato. Indispensabile ora più che mai un tavolo di confronto locale con il coinvolgimento di tutte le Istituzioni per salvaguardare il presidio".

Proprio a Casalecchio di Reno - ricordano - due giorni fa una pattuglia di Carabinieri si è imbattuta in un maxi sequestro di droga, segnale chiaro che lo Stato su questo territorio non può e non deve fare alcun passo indietro, anzi dovrebbe seriamente considerare l’ipotesi di istituire un Commissariato di Pubblica Sicurezza a sostegno dei colleghi dell’Arma deI Carabinieri anche essi in forte sofferenza organica vista la vastità e complessità del territorio".

Casalecchio: auto carica di droga, 111 kg di marijuana sotto sequestro

I sindacati lanciano così l’appello ai politici locali e alle Istituzioni tutte, in primis al governatore Bonaccini affinchè il Distaccamento di Casalecchio venga depennato quale presidio di Polizia da sopprimere "e si apra un ragionamento serio di razionalizzazione e
divisione dei compiti che possa essere il più efficiente possibile. L’auspicio è che ora le forze sane del territorio facciano sentire la propria voce e si uniscano per scongiurare la chiusura, poichè sarebbe un gravissimo errore e qualcuno dovrà assumersene la responsabilità se verrà confermata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento